Camera

Parma, annullamento trascrizione dei figli di coppia omogenitoriale; il Ministero dell'Interno contrasti attivamente le pratiche contro legge

Data: 21/07/2020
Numero: 4-06411 / Interrogazione a risposta scritta
Soggetto: MINISTRO DELL'INTERNO
Data Risposta: -

Per sapere – premesso che: 

il tribunale di Parma ha recentemente « bocciato » la decisione assunta dal comune di Parma di provvedere alla trascrizione nei registri anagrafici dello stesso dei figli di una coppia omogenitoriale; 

la decisione del tribunale di Parma si aggiunge ad altre numerose precedenti sentenze che, in modo inequivocabile, hanno ribadito che, per l'ordinamento italiano, la predetta trascrizione, al di là di iniziative di carattere politico assunte in senso opposto con il consenso di compiacenti amministrazioni comunali, è nulla;

indipendentemente da questioni di carattere giuridico, l'interrogante ritiene che, su una materia delicata quale la paternità e la maternità, non vi possano essere strumentalizzazioni politiche, essendo la tutela dei minori da considerarsi una priorità, anche e soprattutto in forza della impossibilità degli stessi di esprimersi –: 

se il Ministro interrogato sia al corrente dei fatti sopra esposti e se intenda adottare ogni utile iniziativa di competenza per il contrasto di una pratica, ossia la scorretta trascrizione nei registri anagrafici dei figli delle coppie omogenitoriali, attuata, alla luce di quanto richiamato in premessa, in evidente spregio delle norme di legge vigenti.

On. Tommaso Foti

facebbok

Rassegna Stampa

TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl