Camera

Piacenza, crisi Gls; scongiurare la chiusura e ripristinare la legalita'

Data: 30/01/2019
Numero: 4-02132 / Interrogazione a risposta scritta
Soggetto: MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO, MINISTRO DELL'INTERNO
Data Risposta: -

Per sapere – premesso che: 

il clima di scontro, più volte denunciato dall'interrogante in precedenti atti di sindacato ispettivo, che si registra nel settore della logistica nella città e nella provincia di Piacenza, ha raggiunto – in questi giorni – un nuovo grave picco; 

da organi di informazione (ad esempio, Libertà dal 30 gennaio 2019) risulta che Gls, nota multinazionale del settore logistico con un importante polo attivo a Piacenza, si appresta a chiudere lo stesso in ragione delle costanti perdite di esercizio dovute ai continui scioperi, nonché alle risse tra lavoratori appartenenti a sigle sindacali spurie, segnatamente Si Cobas ed USB; 

si stima, infatti, che nel 2018 l'azienda in questione abbia registrato mancati incassi per 3,8 milioni di euro e, nonostante il susseguirsi di incontri presso il Ministero dello sviluppo economico, il clima nell'ambiente di lavoro è peggiorato, rendendo di fatto impossibile lo svolgimento ordinato dell'attività lavorativa; 

Seam Srl, datore di lavoro all'interno del magazzino della Gls, ha comunicato l'intenzione di recedere dal contratto a far data dal 31 gennaio 2019; 

è di tutta evidenza che la ventilata chiusura dell'attività da parte di Gls rappresenterebbe per il territorio piacentino una grave perdita sia in termini di occupazione sia in termini di immagine, posto che, stante il clima di violenza e di impossibilità a far valere i più elementari principi contrattuali, è ragionevole pensare che altri operatori decidano a loro volta di cessare l'attività –: 

se i Ministri interrogati siano a conoscenza della gravità della situazione e quale sia il loro orientamento in merito; 

se non si ritenga necessario un intervento deciso da parte delle forze dell'ordine, anche disponendo l'invio di personale aggiuntivo, al fine di ripristinare normali condizioni di lavoro e disinnescare questa escalation di violenza che sta minando un intero comparto produttivo nel territorio piacentino; 

quali iniziative di competenza intenda assumere il Ministro dello sviluppo economico al fine di scongiurare la chiusura dello stabilimento di Gls a Piacenza.

On. Tommaso Foti

facebbok

Rassegna Stampa

TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl