Camera

Reddito di cittadinanza e 'navigator'; i tutor siano individuati tra chi e' in possesso dei titoli o per mezzo di concorso

Data: 29/01/2019
Numero: 3-00471 / Interrogazione a risposta immediata
Soggetto: MINISTRO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
Data Risposta: 30/01/2019

Per sapere – premesso che: 

la normativa istitutiva del reddito di cittadinanza prevede che per aiutare i circa 4,5 milioni di percettori del sussidio a individuare idonei percorsi di formazione professionale e trovare possibilità di impiego, gli stessi saranno affiancati da tutor, già entrati nel linguaggio comune con il termine di navigator; 

in merito il Ministro Di Maio ha dichiarato: « Assumeremo 10 mila navigator. Li assumeremo subito, faremo dei colloqui, con l'impegno di stabilizzarli con un contratto che riguarda la collaborazione con l'Agenzia nazionale per le politiche attive per il lavoro », ribadendo poi che gli assunti « saranno divisi tra l'Anpal, che ne assorbirà seimila, e i centri per l'impiego regionale, ai quali andranno gli altri quattromila »; 

da notizie giornalistiche risulta che l'annuncio delle predette assunzioni abbia già « scatenato il caos », posto che « tanto l'Agenzia nazionale per le politiche attive per il lavoro che i centri per l'impiego sono letteralmente subissati di richieste di informazioni, "e perfino candidature", di disoccupati che puntano a diventare navigator »;

le modalità di assunzione descritte dal Ministro del lavoro e delle politiche sociali configurano una palese violazione dell'articolo 97 della Costituzione, che prevede l'obbligo del concorso pubblico per le assunzioni nella pubblica amministrazione; 

inoltre, realizza un'ingiusta e ingiustificata disparità di trattamento a danno delle migliaia di vincitori di concorsi pubblici che non hanno ancora potuto prendere servizio a causa del blocco delle assunzioni disposto dal Governo per il 2019 o le cui graduatorie sono addirittura state fatte decadere alla fine del 2018, nonché delle migliaia di precari che lavorano da anni nella pubblica amministrazione in tutta Italia nella speranza di essere stabilizzati; 

nella sola Anpal servizi, alla quale la normativa assegna un ruolo strategico nell'organizzazione dei servizi e nella gestione del reddito di cittadinanza e uno stanziamento previsto di mezzo miliardo di euro nel triennio 2019-2021, il 60 per cento degli impiegati è assunto con contratti a tempo determinato o di collaborazione ed è già in possesso delle competenze per le quali soggetti assunti ex novo dovrebbero seguire un percorso di formazione prima di poter cominciare a prestare servizio –: 

se il Governo non ritenga di procedere all'assunzione dei tutor dando priorità ai soggetti iscritti nelle graduatorie vigenti e ai precari in possesso dei requisiti necessari e, comunque, attraverso lo svolgimento di un concorso pubblico, nel rispetto del dettato costituzionale in materia di assunzioni nella pubblica amministrazione.

Interrogazione sottoscritta dai parlamentari: LOLLOBRIGIDA, MELONI, ACQUAROLI, BELLUCCI, BUCALO, BUTTI, CARETTA, CIABURRO, CIRIELLI, CROSETTO, LUCA DE CARLO, DEIDDA, DELMASTRO DELLE VEDOVE, DONZELLI, FERRO, FIDANZA, FOTI, FRASSINETTI, GEMMATO, LUCASELLI, MASCHIO, MOLLICONE, MONTARULI, OSNATO, PRISCO, RAMPELLI, RIZZETTO, ROTELLI, SILVESTRONI, TRANCASSINI, VARCHI e ZUCCONI.

DIBATTITO IN ASSEMBLEA

PRESIDENTE. Passiamo alla prima interrogazione all'ordine del giorno Lollobrigida ed altri n. 3-00471 (Vedi l'allegato A). Il deputato Walter Rizzetto ha facoltà di illustrare l'interrogazione, di cui è cofirmatario. 

WALTER RIZZETTO (FDI). La ringrazio, Presidente Fico. Buongiorno. Ministro, l'illuminato, oramai, Ministro Di Maio ha dichiarato che prima i navigator erano 4 mila, dopo 6 mila e ora arriveremo quasi a 10 mila. Egli dice: "Li assumeremo subito. Faremo dei colloqui con l'impegno di stabilizzarli con un contratto". Dunque, 6 mila navigator per quanto riguarda Anpal e 4 mila navigator per quanto riguarda i centri per l'impiego regionali. Ricordiamo a lei, ma anche al Ministro Di Maio, che la modalità di assunzione descritta dal Ministro stesso in ottemperanza a quello che è un articolo della nostra Carta costituzionale, l'articolo 97, prevede l'obbligo di concorso pubblico per le assunzioni in seno alla pubblica amministrazione. Ci sono, Ministro, tra l'altro - e lei lo sa - migliaia e migliaia di vincitori e idonei di concorsi pubblici che non hanno ancora potuto prendere servizio a causa del blocco delle assunzioni, che tra l'altro è stato disposto dal vostro Governo per l'anno 2019. È gente preparata, pronta e già formata. Quindi, Ministro, le chiediamo di dare ottemperanza e di dare priorità a soggetti iscritti nelle graduatorie vigenti per l'assunzione dei cosiddetti "navigator". 

PRESIDENTE. La Ministra per la Pubblica amministrazione, Giulia Bongiorno, ha facoltà di rispondere. 

GIULIA BONGIORNO, Ministra per la Pubblica amministrazione. Rispondo facendole presente che occorre focalizzare l'attenzione sulla natura giuridica di chi assume e in questo caso è oggettivamente impossibile facendo scorrere le graduatorie. Le spiego perché. Il decreto-legge demanda all'Anpal il compito di assicurare una reale convergenza domanda -offerta, e all'Anpal Servizi il compito di seguire, tramite specifiche professionalità, i beneficiari della misura nella ricerca del lavoro, nella formazione e nel reinserimento professionale. Con specifico riguardo alle attività di Anpal, questa sarà chiamata a svolgere una serie di attività, in particolare: conferire incarichi di collaborazione a professionisti - questi che vengono definiti tutor o navigator - individuati mediante apposita selezione pubblica e potrà anche procedere all'assunzione a tempo indeterminato di lavoratori a tempo determinato mediante l'espletamento di procedure concorsuali. Ma attenzione: per quanto riguarda le modalità di reclutamento dei tutor o navigator si rappresenta che Anpal Servizi è una società integralmente partecipata da Anpal e, pertanto, sottoposta alla disciplina del decreto legislativo n. 175 del 2016 (si tratta del Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica). Come è noto, il rapporto di lavoro del personale della società a controllo pubblico è regolato dalle disposizioni del codice civile e dalle leggi sui rapporti di lavoro subordinato nell'impresa e non già dal decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165. In conclusione, le rispondo che non è neppure astrattamente ipotizzabile l'utilizzazione da parte di questa società - proprio per la sua natura giuridica e proprio per la sua disciplina - dei vincitori di concorsi banditi dalle pubbliche amministrazioni. Anpal Servizi non è una pubblica amministrazione ed è quindi da escludere l'esistenza di una disparità di trattamento. Per quanto riguarda il tema degli incarichi di collaborazione, le faccio presente che questi incarichi di collaborazione, così come sono stati disciplinati nel decretolegge, sono assolutamente compatibili con l'articolo 97 della Costituzione e, anche qui, le voglio segnalare che Anpal provvederà a stipulare non già contratti di lavoro subordinato a tempo determinato, bensì contratti che si caratterizzano per il fatto che il collaboratore organizzerà autonomamente l'attività lavorativa e non sarà sottoposto al vincolo di soggezione personale del lavoratore al potere organizzativo, direttivo e disciplinare del datore di lavoro. Per quanto concerne le modalità di selezione di detti collaboratori, Anpal Servizi Spa già dispone di un regolamento che disciplina le procedure comparative di selezione per il conferimento di incarichi e vengono indicate le modalità di svolgimento. Per quanto riguarda il cenno alla stabilizzazione, non fa parte del decreto-legge: quelle sono delle dichiarazioni, ma ovviamente in un decreto-legge non si può già parlare di stabilizzazione. Per quanto riguarda il blocco del turnover, io vorrei sottolineare che questo è il primo Governo che sblocca il turnover dopo 10 anni e il fatto che il 15 novembre entreranno in servizio non significa nulla perché io oggi ho sul mio tavolo la situazione del 2017 e 2018. 

PRESIDENTE. Il deputato Walter Rizzetto, cofirmatario dell'interrogazione, ha facoltà di replicare. Per favore! 

WALTER RIZZETTO (FDI). Presidente, Ministro, quindi evidentemente è una ulteriore cattiveria gratuita, nel senso che a questo punto bastava spostare l'alveo entro il quale questi navigator sarebbero stati assunti da Anpal alla pubblica amministrazione: era piuttosto semplice. Vede, Ministro, ringraziandola, io penso che l'unica persona che in questo momento oggi in Italia abbia bisogno di un navigator sia il Ministro Di Maio, perché mi pare che brancoli evidentemente nel buio rispetto a questo tema (Applausi dei deputati dei gruppi Fratelli d'Italia e Partito Democratico), nel senso che molto spesso dice delle cose che si contraddicono il giorno dopo. Il Ministro Di Maio è in questo Governo: paladini della guerra al precariato, andrete di fatto moltiplicare il precariato tra coloro che dovrebbero aiutare i disoccupati. È una cosa da parole crociate! Lei lo sa, Ministro, che tra l'altro in Anpal Servizi, partecipata, come giustamente ricordato da lei, al cento per cento da Anpal, lavorano attualmente 650 precari: 650 precari che dovrebbero formare i navigator. Precari che formeranno altri precari! Coloro che dovrebbero trovare un lavoro a tempo indeterminato saranno più precari, quindi, dei beneficiari stessi di questo lavoro, cosa che non sarebbe avvenuta con la proroga - io insisto rispetto a quanto detto prima - dei concorsi e delle graduatorie. Il rischio, vede, Ministro oltre al fatto che trovare, arrotondando, per 1 milione di persone tre offerte di lavoro significa tirar fuori 3 milioni di posti lavoro d'emblée, immediatamente - il rischio, Ministro, è quello che i navigator precari, una volta che trovino una buona offerta di lavoro, la tengano per se stessi e non la diano al proprio interlocutore (Applausi dei deputati del gruppo Fratelli d'Italia): questo è il rischio che il Ministro del lavoro e delle politiche sociali Di Maio sta facendo correre a migliaia di persone, che per una mera campagna elettorale credono ancora a queste buffonate (Applausi dei deputati del gruppo Fratelli d'Italia).

facebbok

Rassegna Stampa

TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl