Camera

Uffici Agenzia delle Entrate di Borgotaro (Pr); ennesimo arretramento dello Stato nei territori di montagna

Data: 10/11/2020
Numero: 5-04987 / Interrogazione a risposta in commissione
Soggetto: MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE
Data Risposta: -

Per sapere – premesso che: 

in modo del tutto inopinato si è disposta la chiusura degli uffici dell'Agenzia delle entrate siti in Borgotaro (Pr), con un avviso affisso agli stessi nei quali si invita gli utenti a recarsi agli uffici di Parma; 

i servizi al cittadino nei territori montuosi rappresentano un presidio essenziale, al fine di contrastare il fisiologico spopolamento dei territori stessi; 

l'impossibilità di accedere ai servizi forniti dall'Agenzia delle entrate colpisce gli abitanti delle Alte Valli del Taro e del Ceno, costituendo a parere dell'interrogante un'incomprensibile vessazione per coloro che, con tenacia, cercano di mantenere in vita l'appennino parmense;

l'aggravio in termini di costi e di tempo per gli utenti, causato dal doversi recare presso gli uffici dell'Agenzia delle entrate di Parma, rappresenta l'ennesimo arretramento dello Stato in quei territori che, a parole, si dice di volere mantenere popolosi e produttivi –: 

se il Ministro interrogato sia a conoscenza di quanto esposto in premessa e, in caso di risposta affermativa, quali siano gli orientamenti in merito; 

se il Ministro interrogato intenda attivare tutte le necessarie iniziative per addivenire ad un ripensamento della decisione assunta e, quindi, alla riapertura degli uffici dell'Agenzia delle Entrate di Borgotaro (Pr).

Interrogazione sottoscritta dai parlamentari Foti e Bignami.

facebbok

Rassegna Stampa

TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl