Camera

Unione bassa Valtrebbia e Valluretta, 'doppie sanzioni'; fare piena chiarezza

Data: 18/01/2021
Numero: 4-08062 / Interrogazione a risposta scritta
Soggetto: MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI, MINISTRO DELL'INTERNO
Data Risposta: -

Per sapere – premesso che: sono numerosissimi i contribuenti che lamentano di ricevere l'intimazione al pagamento di sanzioni amministrative, pur avendo per tempo assolto lo stesso (anche in forma ridotta), riferite a violazioni del codice della strada contestate della polizia locale dell'Unione Bassa Valtrebbia e Valluretta, in provincia di Piacenza; 

in ragione delle legittime proteste conseguenti l'intimazione ai pagamenti di cui sopra, come si evince anche da quanto riportato da un quotidiano locale, in data 15 gennaio 2021, si è registrato l'intervento del comandante della predetta polizia locale, Paolo Costa, volto a cercare di contenere le stesse, legittimamente elevate da parte di coloro che, consci di avere assolto i propri doveri, si vedono costretti a ricerche faticose per dimostrare ciò che nei fatti doveva essere ben noto e facilmente verificabile; 

tra l'altro, le sanzioni elevate si riferiscono in gran parte alla violazione del limite di velocità rilevato da un autovelox collocato a Vallarsa, in comune di Gragnano, oggetto – già in passato – di contestazioni davanti la Prefettura di Piacenza, tant'è che risultano essere state annullati ben 12 atti con cui veniva contestato l'eccesso di velocità, avendo contestato, il ricorrente, la non conformità alle norme vigenti della segnaletica stradale; 

sempre nell'articolo del citato quotidiano, il comandante Costa spiega come le richieste di nuovo assolvimento delle sanzioni pecuniarie possano essere contestate, mentre per quanto riguarda le relative cause vengono fatte risalire a modalità di pagamento elettronico; 

se i Ministri interrogati siano a conoscenza dei fatti di cui in premessa e, se per quanto di competenza, intendano assumere ogni utile iniziativa volta a chiarire e risolvere la questione.

On. Tommaso Foti

facebbok

Rassegna Stampa

TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl