Camera

Variante esterna di Fiorenzuola; urgono interventi di messa in sicurezza

Data: 16/04/2019
Numero: 5-01947 / Interrogazione a risposta in commissione
Soggetto: MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI
Data Risposta: 29/05/2019

Per sapere – premesso che: 

con nota protocollo n. 3952 del 2 febbraio 2019 inviata all'area compartimentale Emilia-Romagna di Anas, il dirigente del settore lavori pubblici del comune di Fiorenzuola d'Arda (Pc), richiamate le segnalazioni al centro operativo effettuate il 6 novembre 2018 e la omessa esecuzione dei lavori di ripristino richiesti, testualmente evidenziava: « l'intera tratta della variante esterna all'abitato di Fiorenzuola d'Arda della strada statale n. 9, in entrambi i sensi di marcia, presenta profondi avvallamenti e sconnessioni, con formazione di buche al verificarsi di ogni evento piovoso. Tali avvallamenti risultano particolarmente pericolosi per la circolazione pur nei limiti di velocità insistenti sul tratto in questione, vale a dire 90 Km/h »; 

ed ancora: « non sono presenti cartelli segnalatori del pericolo che inducano i conducenti dei veicoli a moderare la velocità ben al di sotto del limite di 90 Km/h previsto per la tratta in questione » –: 

quali attività siano state poste in essere da Anas al riguardo, essendo evidente che l'intero tracciato della strada statale che qui interessa necessita di un definitivo e risolutivo intervento che di certo non può essere più rinviato o limitato ad occasionali attività di « rattoppo » delle buche nei punti più critici.

On. Tommaso Foti

RISPOSTA IN COMMISSIONE VIII

Il sottosegretario Michele DELL'ORCO risponde alle interrogazioni in titolo nei termini riportati qui di seguito.

Gli interventi localizzati e temporanei finora effettuati da ANAS lungo la variante esterna della SS 9 erano finalizzati a garantirne la transitabilità durante il periodo invernale. Circa la necessità di un definitivo e risolutivo intervento, la società ha già inserito nella programmazione aziendale una specifica attività di manutenzione straordinaria per il ripristino della sovrastruttura stradale dell'arteria lungo l'intero tratto, per un importo di 1,2 milioni di euro. ANAS ha altresì ultimato la fase di progettazione e i lavori – che sono stati appaltati con procedura di Accordo Quadro per ridurre le tempistiche amministrative – verranno consegnati entro la prossima stagione estiva, quando le condizioni meteo più favorevoli permetteranno una migliore resa dell'intervento.

Tommaso FOTI (FdI), replicando, pur riconoscendo che la situazione meteorologica che da alcune settimane sta interessando l'Emilia Romagna è del tutto anomala, osserva che il fattore climatico sta solo peggiorando la situazione già critica della strada oggetto dell'interrogazione, che è una tangenziale ad alto livello di traffico già con un forte rischio di incidentalità anche a causa dell'ammaloramento del manto stradale. Auspica che pertanto entro la fine dell'estate, come dichiarato dal rappresentante del Governo, possano essere effettuati gli interventi di sistemazione del manto stradale sulla strada statale n. 9, per porre fine ad una situazione di disagio ormai perdurante.

facebbok

Rassegna Stampa

TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl