Navigando il sito tommasofoti.com, accetti il modo in cui utilizzamo i cookies per migliorare la tua esperienza.
OK

Camera

Vigili del fuoco di Piacenza, urgente rinforzare il personale organico operativo

Data: 23/03/2018
Numero: 5-00003 / Interrogazione a risposta in Commissione
Soggetto: MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI
Data Risposta: -

Per sapere – premesso che: 

il Comando dei vigili del fuoco di Piacenza, così come evidenziato in passato anche in atti di sindacato ispettivo a firma dell'interrogante, lamenta da tempo una preoccupante e irrisolta carenza di personale operativo. In particolare, allo stato, si registra una scopertura di circa 50 unità che, in un organico di circa 180 operativi, è pari ad oltre il 30 per cento del personale assegnato; 

la rappresentata situazione negativamente incide sulla funzionalità del predetto Comando, tant'è che, sempre più spesso, si verifica la sospensione di un distaccamento sul territorio provinciale per consentire la piena operatività, per altro indispensabile per garantire la sicurezza del personale operativo e del cittadino; 

alle predette carenze di personale si devono aggiungere le assenze per le malattie, gli infortuni, le ferie, la partecipazione ai corsi di formazione e aggiornamento, indispensabili per offrire un servizio professionale alla popolazione; 

la situazione sopra evidenziata è stata, in più occasioni, oggetto di denuncia da parte delle organizzazioni sindacali. Ne è la riprova il fatto che un'organizzazione sindacale risulta tuttora impegnata in uno stato di agitazione sulla questione; 

pare evidente che il protrarsi di una siffatta situazione non può ulteriormente essere tollerato, non solo per le negative conseguenze che incidono sul servizio, ma anche perché non si può all'infinito contare sull'abnegazione del personale in servizio, personale che — va evidenziato — negli anni si è oltremodo impegnato per garantire la miglior copertura possibile del territorio provinciale, consentendo — tra l'altro — l'apertura prima del distaccamento di Bobbio e, poi, di quello di Castel San Giovanni, pur in assenza di una qualsiasi decisione che permettesse l'incremento organico effettivo; 

per di più, come attestato da alcuni inopinati commenti seguiti ad un incendio sviluppatosi a Castel San Giovanni, si corre anche il rischio che sul personale operativo si scarichino responsabilità, in ordine — ad esempio — ai tempi di intervento, che lo stesso non ha minimamente –: 

se è quali urgenti iniziative intenda assumere al riguardo il Ministro interrogato, essendo evidente che la situazione qui rappresentata è grave e che alla stessa deve essere data, anche da parte delle istituzioni, una risposta immediata, che si concretizzi nei fatti.

On. Tommaso Foti

facebbok

Rassegna Stampa

TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl