Camera

Modalita' di svolgimento dei lavori delle Commissioni nel periodo dell'emergenza derivante dalla diffusione del virus Covid19

Data: 31/03/2020
Soggetto: Giunta per il Regolamento

Comunicazioni del Presidente sulle modalità di svolgimento dei lavori delle Commissioni nel periodo dell'emergenza derivante dalla diffusione del virus Covid19.

...
Tommaso FOTI, rilevato preliminarmente che nelle modalità di svolgimento dei lavori parlamentari individuate finora si è comunque verificata, con particolare riferimento alla votazione odierna dell'Assemblea, qualche problematica di tipo tecnico e logistico, tiene a richiamare all'attenzione dei colleghi anche alcune difficoltà incontrate dai deputati prima ancora dell'arrivo nella sede della Camera, derivanti principalmente dalle difficoltà ed incertezze riscontrate nei mezzi di trasporto pubblici, spesso soggetti ad improvvise cancellazioni o variazioni che condizionano significativamente la programmazione degli spostamenti; a questo si aggiunga la non chiara definizione dello status del parlamentare che si sposta sul territorio in relazione all'assolvimento del mandato e che non ha trovato, per quanto ripetutamente richiesto al Governo, un riconoscimento specifico, circostanza questa che gli induce qualche sospetto sulla effettiva volontà del Governo di chiarire questo aspetto. Segnala poi la necessità di porre attenzione alla questione dei lavori delle Commissioni bicamerali e d'inchiesta, che deve essere affrontata in raccordo con la Presidenza del Senato e che può presentare, in ragione della natura delle funzioni da esse svolte, soprattutto con riferimento alle Commissioni di inchiesta, specifiche esigenze di riservatezza in ordine ai propri lavori. Convenendo con quanto osservato dal collega Occhiuto con riferimento alle differenti esigenze di modulazione e svolgimento dei lavori che si potranno porre, rispetto agli attuali provvedimenti, quando sarà trasmesso dal Senato il decreto-legge n. 18, il cui esame alla Camera si prospetta certamente più complesso ed articolato, richiama l'attenzione sulle modalità di votazione che in questo caso potrebbero applicarsi agli emendamenti, suggerendo che si potrebbe consentire ai deputati di votarli nel corso della discussione in Assemblea essendo fisicamente presenti nella propria Commissione, così da poter più agevolmente mantenere le distanze di sicurezza, disponendo di un maggior numero di aule in cui dislocare i deputati stessi. Ad una richiesta di chiarimento di tale proposta avanzata da Roberto FICO, Presidente, Tommaso FOTI precisa che, qualora si procedesse per alzata di mano, tale modalità consentirebbe – fermo restando un certo numero di deputati presenti nell'Aula – di redistribuire fisicamente i restanti deputati nelle rispettive Commissioni di appartenenza, nelle quali potrebbero esprimere il loro voto, sempre per alzata di mano, il cui risultato sarebbe raccolto a cura della Commissione medesima e trasmesso in tempo pressoché reale alla Presidenza dell'Aula, consentendo così a tutti i deputati di pronunciarsi sulle diverse proposte. 

facebbok

Rassegna Stampa

TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl