Navigando il sito tommasofoti.com, accetti il modo in cui utilizzamo i cookies per migliorare la tua esperienza.
OK

Archivio

"Il Pdl è franato, come fa a festeggiare?"


I dati elettorali di domenica e lunedì hanno animato il consiglio comunale di ieri. In tanti sono intervenuti a inizio seduta per commentare i risultati. E non sono mancate le scintille tra le forze politiche. Nemmeno tra alleati.
E' il caso di Pdl e Fratelli d'Italia, con il secondo che per voce di Tommaso foti ha rinfacciato al partito in cui militava fino a due mesi fa di «festeggiare» risultati che in realtà sono «preoccupanti»: «Il centrodestra (Lega compresa) ha perso un terzo dei voti rispetto alle comunali di soltanto sette mesi fa passando dal 35,77% al 28,73%», ha incalzato foti in implicita polemica sia con i commenti entusiastici arrivati in questi giorni dai vertici locali del Pdl a partire dal vice coordinatore Massimo Trespidi sia con l'intervento ieri in consiglio del capogruppo pidiellino Marco Tassi. Il quale ha sostenuto che nella nostra provincia il centrodestra batte il centrosinistra e che «Piacenza è comunque una città di centrodestra».
Se è vero che «neppure il centrosinistra ha da godere più di tanto (dal 47,69% delle comunali 2012 è passato al 34,1% delle politiche) », la sua performance gli consente però di essere «ancora in testa in città», ha puntualizzato foti numeri alla mano.
Meno distanti, Tassi e foti, nella conclusione dei loro ragionamenti con riferimento al Comune: il primo è tornato ad accusare la giunta di immobilismo (idem Paolo Garetti, di Sveglia), il secondo l'ha esortata a «fare bene le cose per le quali si è stati eletti, così si danno le risposte senza le quali il Movimento 5 stelle è destinato a crescere sempre di più».

da Libertà

01/03/2013

facebbok

Rassegna Stampa

Tommaso Foti TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl