Navigando il sito tommasofoti.com, accetti il modo in cui utilizzamo i cookies per migliorare la tua esperienza.
OK

Rassegna Stampa

'Spazio 2 e Spazio 4 pollai per giovani, tagliamo i fondi'. Passa la proposta


Taglio dei fondi di Spazio 2, Spazio 4 e della manifestazione (che si è svolta proprio in questi giorni) "Pulcheria". La proposta, presentata da Antonio Levoni e Giampaolo Ultori dei Liberali Piacentini, ha scatenato un acceso dibattito durante il Consiglio comunale del 23 ottobre. L'ordine del giorno - presentato conti "barricaderi" da Levoni - è stato votato insieme alla variazione di bilancio. Mentre la discussione sul bilancio ha ricalcato gli stessi toni e argomenti già affrontati in commissione (il documento è stato approvato con i voti di maggioranza, Pd e Piacenza Più – che hanno difeso le scelte fatte nel recente passato nei conti pubblici -, l'astensione dei 5 Stelle e di "Liberi" e il voto contro di "Piacenza in Comune" - su Spazio 2 (cittadella del lavoro e delle creatività giovanile) e Spazio 4 (luogo di aggregazione) e la manifestazione Pulcheria (che mette al centro le tematiche femminili), il confronto è stato più aspro. Tutto è partito dalla polemica, già scoppiata in commissione sempre per voce di Levoni, sui mancati fondi stanziati per la Caritas dalla precedente Giunta. Nella variazione di bilancio illustrata dall'assessore Paolo Passoni, il Comune inserirà 84mila euro aggiuntivi per coprire i servizi della Caritas da qui alla fine del 2017. Il centrodestra ha rimarcato che avrebbe potuto già stanziare la somma la precedente Amministrazione: ma così non è stato fatto e si è dovuto mettere una "pezza" con la manovrina di bilancio. «Come mai l'ex sindaco Dosi – ha alzato la voce Levoni in aula -, amico della Chiesa, non ha inserito questo importo per coprire fino alla fine del 2017 la convenzione con il Comune? Ecco perché un uomo di sinistra come me (Levoni è stato socialdemocratico in passato con un passaggio anche nei Ds) oggi si trova nei banchi nel centrodestra. Perché il centrosinistra non sostiene la Caritas, come mai? E invece si danno soldi a un evento anacronistico come Pulcheria, che aveva senso vent'anni fa. Io non voglio che esca mai più un euro dal Comune per Pulcheria, per Spazio 2 e per Spazio 4. Questi spazi per giovani sono pollai per ingrassare i ragazzi: andate a correre piuttosto, andate a divertirvi alla Galleana. Che risultati hanno portato queste idee di Castagnetti (l'ex consigliere comunale ed ex assessore Giovanni Castagnetti, nda) se non ad avere dei bacini di elettorato?». L'esponente dei Liberali ci è andato giù pesante nel suo attacco, definendo «bestie» coloro che non hanno pensato ai fondi della Caritas. In un secondo momento ha chiarito che si trattava di un termine bonario. «Siete gente irresponsabile – ha rincarato ancora la dose in seguito nei confronti del centrosinistra - Quegli spazi sono dei "gallinai" creati da Castagnetti». Con un ordine del giorno ha così chiesto di spostare queste risorse per la Caritas. La Lega Nord ha corretto il contenuto della sua proposta: basta solo il taglio delle risorse per Pulcherie e i due spazi aggregativi. L'ordine del giorno è così passato con 19 voti favorevoli (tutto la maggioranza compatta), mentre contro hanno votato Pd, Piacenza Più, Movimento 5 Stelle e Piacenza in Comune. Astenuto il gruppo "Liberi" di Trespidi. La proposta di Levoni, accolta dal Consiglio Comunale, ha - se non altro - ricompattato l'intero centrosinistra nel criticare il taglio delle risorse per questi tre progetti. «Trovo poco sensata la discussione – ha commentato Luigi Rabuffi (Piacenza in Comune), non ritengo giusto che Levoni abbia svilito queste iniziative». «Non sono un amante di Spazio 2 e Spazio 4 – è il parere di Roberto Colla (Piacenza Più) - ma credo che siano un punto di incontro per tanti ragazzi». «Quello di oggi – ha difeso i tre progetti Giulia Piroli del Pd - è stato "un cinema" che si ripete dal 2007. Anni fa era il consigliere Carlo Mazza che voleva eliminare Pulcheria. Siamo sempre lì a menarcela su cifre irrisorie, non sono le risorse stanziate per l'evento il problema. Spazio 2 ha un contratto fino al 2020, Spazio 4 fino a fine anno. È una guerra tra poveri, perché mettete contro Caritas e realtà come queste. Questi centri di aggregazione servono per prevenire il disagio e far sì che i giovani non diventino fruitori della Caritas in futuro. Siamo preoccupati, si prospettano tempi duri alla luce di questo ordine del giorno». Il centrodestra rivendica la sua voglia di cambiare le cose. «Questo ordine del giorno – ha spiegato Tommaso Foti (Fratelli d'Italia) - serve per chiarire che quando cambia un'Amministrazione, cambia la musica. Pulcheria è andata scemando nel corso degli anni, ogni iniziativa ha un suo corso storico. Non ci sarà la gente sotto al Comune a protestare per Pulcheria, caso mai ci sarà se aumenteremo le rette degli asili. Purtroppo chi ci ha preceduto ha impegnato con bandi questo Comune alla scadenza elettorale: stiamo parlando di bandi quadriennali. Dovreste dire che in prima battuta avete preferito finanziare Pulcheria e non la Caritas». «Foti – ha replicato nuovamente dai banchi del Pd Christian Fiazza - vuol far vedere che son cambiati i suonatori e anche la musica. La valorizzazione degli immobili che ospitano Spazio 2 e Spazio 4 c'è stata eccome. Le strutture erano abbandonate: erano rimesse di autocarri della polizia municipale». Per Andrea Pugni (Movimento 5 Stelle) «non serve presentare oggi un ordine del giorno per ribadire una cosa che potreste fare tranquillamente in sede di discussione di bilancio. È inutile, come dice Rabuffi». «L'ordine del giorno – ha commentato anche Mauro Monti di "Liberi" - dei Liberali sub-emendato dalla Lega crea un cortocircuito. Mi sembra che si voglia calmare con una pastiglia gli istinti del centrodestra di cancellare la passata Amministrazione. Così come è formulato è poco significativo». D'accordo con la proposta di Levoni invece i consiglieri della Lega Nord. «È un segnale politico – ha dichiarato il capogruppo Stefano Cavalli - che diamo alla città. Bisogna cambiare. Un cambio di direzione va dato». Insomma, la maggioranza ha mostrato i muscoli mandando un messaggio al centrosinistra: c'è tanta voglia di tagliare, oltre che le risorse per Spazio 2, Spazio 4 e Pulcheria, alcuni simboli di quindici anni di amministrazione del centrosinistra a Piacenza.

Ilpiacenza.it


24/10/2017

facebbok

Rassegna Stampa

Tommaso Foti TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl