Navigando il sito tommasofoti.com, accetti il modo in cui utilizzamo i cookies per migliorare la tua esperienza.
OK

Rassegna Stampa

Alta Val Tidone, De Falco si ritira e spunta Ridella

Data: 11/05/2018

Dopo la rinuncia dell'ex sindaco di Caminata potrebbe essere l'avvocato di Pecorara il terzo candidato in lizza

Domani alle 12, con la chiusura dei termini entro cui sarà possibile depositare in Comune a Nibbiano le liste a sostegno dei candidati che correranno per la poltrona di primo sindaco del comune Alta Val Tidone, si sveleranno definitivamente le carte e si aprirà ufficialmente una corsa elettorale che, salvo sorprese dell'ultimissima ora, dovrebbe avere due protagonisti entrambi appoggiati dal centrodestra che in Valtidone correrà disunito. Da un lato Daniele Cassi con l'appoggio di Lega e Forza Italia e dall'altro l'ex sindaco di Pecorara Franco Albertini con l'appoggio di Fratelli d'Italia. Resta infine l'incognita di una terza possibile formazione che potrebbe far capo all'avvocato Augusto Ridella, originario di Pecorara residente a Piacenza attorno al quale già da qualche settimana si starebbe tentando di far convergere diversi nomi nel tentativo di formare una lista civica. È invece nel frattempo tramontata l'ipotesi di un lista che avrebbe potuto avere come guida Carmine De Falco, ex sindaco di Caminata il quale aveva avviato una serie di contatti con i 5 Stelle, provando anche a sondare il terreno per trovare una sponda in ambienti vicini a Forza Italia. «Non ci sono le condizioni giuste per vincere - dice De Falco – motivo per cui preferisco non candidarmi». La prima lista a presentarsi pubblicamente sarà la civica che sostiene Albertini, denominata Radici e Futuro, che questa sera, venerdì , alle 21 incontrerà gli abitanti di Trevozzo nel locale asilo nido. Ieri Lega e Forza Italia, tramite una nota congiunta, hanno ufficializzato quanto già da tempo si sapeva e cioè il sostegno dei due partiti del centrodestra al candidato Cassi. Quest'ultimo si presenterà con una lista civica (anche quella di Albertini si presenta come civica) denominata Insieme per Alta Val Tidone. «Si è fatto il possibile - si legge in una nota congiunta - per raggiunge un accordo elettorale e presentare una coalizione di centrodestra unita, sforzo portato avanti anche dal coordinatore regionale di Forza Italia onorevole Massimo Palmizio, che in più occasioni si è sentito con il coordinatore Lega Nord Emilia onorevole Gianluca Vinci e con il senatore di Fratelli d'Italia Tommaso Foti. Purtroppo – si legge ancora nella nota - in seguito a veti incrociati di Fratelli d'Italia e Lega la coalizione nella sua pienezza non si è concretizzata, portando Fratelli d'Italia a prendere le distanze dal resto della coalizione. Lega e Forza Italia si sono comunque accordate per portare avanti un progetto unitario convergendo sul nome di Daniele Cassi». 

Libertà 

facebbok

Rassegna Stampa

TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl