Rassegna Stampa

Auchan, rissa via social Foti-San Rocco 'Patti nulli su assunti'. 'Dici assurdita'

Data: 17/01/2019

Sui social network tiene banco il caso legato al casello dell'A1 e al raddoppio dell'ipermercato

 Tiene banco sui social network il derby Piacenza-Lodi sul nome da dare al casello di Guardamiglio sull'A1 (l'attuale "Piacenza Nord" o cambiarlo in "Basso Lodigiano"?), anche se ormai il terreno di scontro si è spostato sul caso Auchan, cioè il progetto di ampliamento del centro commerciale e le compensazioni negoziate con gli enti locali lodigiani a partire dalla provenienza dei nuovi assunti - quantificati in 450 - che per il 50% deve essere di residenti a Sn Rocco e per l'altro 50% nei Comuni confinanti o comunque in provincia di Lodi. E' la pagina Facebook dell'ex consigliere comunale di centrodestra Marco Colosimo ad avere dato la stura a uno spigoloso botta e risposta tra il vicesindaco di San Rocco Claudio Filippucci e Tommaso Foti (Fdi), deputato e consigliere comunale a Piacenza, ma soprattutto colui che, con il suo intervento lunedì in aula, ha aperto il nuovo fronte polemico su Auchan. Un paradosso, chiarisce Foti il senso della provocatoria minaccia della chiusura del ponte alle auto lanciata lunedì in ritorsiva risposta agli accordi che tagliano fuori Piacenza. «Quando è caduto il ponte, molti piacentini dissero che si poteva anche farne a meno per poi accorgersi che quasi venti lodigiani fanno le loro compere in città». ha ribattuto Filippucci, «quindi prima di sparare cazzate sarebbe utile parlare con l'amministrazione comunale per sapere come mai non si sono presentati alle conferenze di servizio (il tavolo negoziale sulla pratica urbanistica del centro commerciale, ndr) anche se invitati». «Ben dovrebbe sapere che la conferenza dei servizi è partecipata dai tecnici e non dagli amministratori», gli ha ribattuto Foti: «Io ho evidenziato un problema che anche a Lei dovrebbe interessare: se si formano code di alcuni chilometri in entrata a Piacenza, a subirne negativamente gli effetti non è solo il territorio piacentino ma anche quello che Lei amministra. Il mio ricorso a un paradosso è servito a sollevare il velosu due questioni: a) la necessità che gli organi politici del Comune di Piacenza prendano contatti con Auchan per verificare se la stessa (che ha un punto vendita in pieno centro) sia interessata a contribuire a una risagomazione di piazzale Milano, oltre che a riattivare quella navetta che ha da tempo dismesso; b) in materia di assunzioni è stato sottoscritto un protocollo tra i Comuni del Lodigiano interessati e Auchan di sicuro valore politico, ma nullo sotto il profilo giuridico». Foti sul punto esemplifica: «Se un commerciante piacentino si trasferisce ad Auchan, secondo il citato protocollo o licenzia la commessa se quest'ultima abita nel piacentino o per continuare a tenerla a lavorare le deve chiedere di trasferire la residenza in provincia di Lodi». «Alle conferenze di servizio partecipano i tecnici ma secondo lei le decisioni finali le prendono loro o i politici?»,è la controreplica da San Rocco. E ancora: «Alla prima conferenze con i Comuni contermini l'invito è stato mandato al comune di Piacenza che avrebbe potuto fare richieste invece non si sono presentati quindi faccia lei». Ancora Foti in tema di assunzioni: «Se il Comune di Piacenza avesse applicato i criteri che il suo Comune ha condiviso con Auchan, il suo Sindaco - che è dipendente del Comune di Piacenza - non sarebbe mai stato assunto». «Una polemica senza senso», chiosa Filippucci, «noi abbiamo seguito tutti i percorsi istituzionali per un opera del genere e quando si doveva discutere con i comuni contermini sulla viabilità il comune di Piacenza non si è presentato quindi trovo surreale che ora a opera iniziata qualcuno per il nome di un casello autostradale tiri fuori cose che secondo il mio modesto parere non hanno senso».

Libertà

facebbok

Rassegna Stampa

TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl