Navigando il sito tommasofoti.com, accetti il modo in cui utilizzamo i cookies per migliorare la tua esperienza.
OK

Rassegna Stampa

Consiglio provinciale, Paola Galvani entra al posto di Giancarlo Tagliaferri

Data: 21/06/2018

Ritorna in Consiglio provinciale Paola Galvani. L'assessore del comune di Rottofreno è ritornata a far parte del Consiglio al posto di Giancarlo Tagliaferri, neo consigliere regionale di Fratelli d'Italia. L'elezione di Tommaso Foti per il partito di Giorgia Meloni alla Camera ha scatenato un effetto domino notevole. Al suo posto in Regione è entrato Tagliaferri, che per incompatibilità con la carica ha dovuto dimettersi da sindaco di San Giorgio, affidando il comune alla vice Donatella Alberoni fino alle prossime Elezioni del 2019. Essendo decaduto da sindaco, Tagliaferri deve lasciare l'incarico di consigliere provinciale (incarico gratuito per tutti i componenti) alla prima dei non eletti del centrodestra, ovvero Paola Galvani. L'assessore di Rottofreno era già stata consigliera provinciale dal 2014 al 2016. Con la collega di Forza Italia Gloria Zanardi aveva accettato le deleghe assegnate dal presidente (di centrosinistra) Francesco Rolleri. La decisione aveva provocato più di una tensione nel centrodestra locale e Galvani e Zanardi erano finite nel mirino di alcuni esponenti di Forza Italia. A Galvani in quel biennio fu affidata la delicata delega all'edilizia scolastica.

IlPiacenza.it

Paola Galvani torna in consiglio provinciale. L'assessore del Comune di Rottofreno prende il posto di Giancarlo Tagliaferri, sindaco di San Giorgio, ora in Regione al posto di Tommaso Foti eletto in parlamento nelle fila di Fratelli d'Italia. Galvani è già stata consigliera provinciale, in occasione del debutto della riforma Delrio. Insieme a Gloria Zanardi aveva accettato le deleghe proposte anche alla minoranza dal presidente Francesco Rolleri, dando vita a una "bella stagione della politica piacentina, un esempio di gestione virtuosa", come lui stesso a ricordato. Il ritorno di Galvani è stato accolto con benvenuto affettuoso e bipartisan, stessi toni utilizzati per Luca Quintavalla, riconfermato sindaco di Castelvetro e di conseguenza anche consigliere provinciale. "Sono già stata seduta su questi banchi, e sono emozionata e orgogliosa di essere tornata qui – ha detto Galvani -. E' bello poter veder proseguire progetti che ho visto nascere, come il recupero dell'ex Laboratorio Pontieri. Io mi sento a disposizione di tutti, abbiamo più volte dimostrato di andare al di là delle rispettive posizioni politiche". "Purtroppo non sono contenta di ritrovare cose che non vanno bene: la Provincia attuale è l'esito di un cambiamento che non è avvenuto in modo compiuto, e che carente in diversi ambiti, non per colpa di questa amministrazione". "Non vedo l'ora che si possa concretizzare il piano di assunzioni annunciate dal presidente Rolleri e dal direttore Vittorio Silva, per potenziare servizi fondamentali per il nostro territorio". "Questo è un momento epocale, spero che la Provincia possa riprendere le sue funzioni in modo adeguato. E' stato annunciato anche un piano di alienazioni di immobili che non rappresenta una svendita, ma una valorizzazione del patrimonio". "Grazie anche i miei nuovi compagni di avventura" conclude Galvani, che auspica il posizionamento dei già più volte richiesti cartelli di indicazione delle piste ciclabili nella zona di San Nicolò.

Piacenzasera.it

facebbok

Rassegna Stampa

TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl