Rassegna Stampa

Il leghista Rampini candidato a sostituire Pisani nel cda di Acer

Data: 08/04/2018

Intanto il sindaco nomina Soresi (Fdi) agli Asili infantili e Mozzoni (in quota Liberali) allo Scalabrini 

Sarebbe Daniele Rampini, esponente della Lega Nord, il nome più accreditato per sostituire Pietro Pisani, neoeletto in Senato, nel consiglio d'amministrazione di Acer (azienda casa Emilia Romagna). Rampini, 51 anni di Cortemaggiore, geometra, in passato membro del cda di Tempi spa, è un imprenditore immobiliarista titolare della Capo Verde Real Estate con affari nell'arcipelago di Capoverde, oceano Atlantica Il suo nome dovrebbe ricevere il disco verde nei prossimi giorni da una riunione convocata con i sindaci del Carroccio: intorno alla sua figura, su cui per la verità non ci sarebbe ancora un'intesa totale nella Lega, si sarebbe ristretto il campo dal momento che lo statuto prevede che le persone indicate non debbano ricoprire incarichi pubblici da almeno due anni. Se passerà la sua candidatura sarà sottoposta al sindaco Patrizia Barbieri che procederà alla nomina. Il resto del cda di Acer, che ha iniziato a lavorare nel luglio scorso, è composto dal presidente Patrizio Losi (Forza Italia) e da Lucilla Meneghelli (Partito Democratico). Ma è tempo anche di altre nomine per il sindaca l'avvocato 33enne di Fratelli d'Italia Sara Soresi, prima dei non eletti alle ultime comunali, è stata indicata dal primo cittadino come membro di nomina comunale nel consiglio d'amministrazione degli Asili infantili di Piacenza (in tutto il cda è composto da sette esponenti). A proporne il nome di Soresi è stato Tommaso Foti, deputato, consigliere comunale e regionale. L'altra nomina riguarda invece il cda della Madonna della BombaScalabrini. In tutto qui i membri sono nove, uno spetta al Comune: la scelta in questo caso è ricaduta su Francesco Mozzoni, indicato dal consigliere dei Liberali piacentini Antonio Levoni.

Libertà

facebbok

Rassegna Stampa

TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl