Rassegna Stampa

Molinari: 'Rispettose le mie critiche, da Foti invece un attacco personale'

Data: 12/04/2018

LA SEGRETARIA DELLA CISL RISPONDE AL L'ONOREVOLE DI FDI 
Molinari: «Rispettose le mie critiche, da Foti invece un attacco personale» 
Pd: «E' vietato esprimere opinioni?»  

«Ho espresso preoccupazioni sull'indebolimento della struttura comunale che si occupa di servizi sociali nel Comune di Piacenza, sulla riduzione di investimenti sulle politiche giovanili, sul rischio di ulteriore liberalizzazione del mondo del lavoro (evidente dalla lettura del dibattito avvenuto in consiglio comunale sul tema applicazione delle clausole sociali). Ho avuto la replica dell'onorevole Tommaso Foti, che si sostanzia prevalentemente nell'attacco alla mia persona. Non mi offendo, un sindacalista si abitua al dissenso». Marina Molinari, segretaria della Cisl di Piacenza e Parma, ha affidato a un post su Facebook la risposta all'esponente di Fdi nella polemica sugli appalti del Comune. «Io, nel mio intervento sull'attività dell'amministrazione comunale ho rispettato il nostro sindaco Patrizia Barbieri, come persona e anche come Istituzione della nostra città. Nonostante lui non lo faccia verso di me, continuerò a rispettare l'onorevole Foti come persona e come Istituzione visto che lui è parlamentare, ma anche consigliere regionale, ma anche consigliere comunale oltre ad avere importanti incarichi regionali e territoriali nel suo partito». A sostegno di Molinari è intervenuta la segreteria provinciale del Pd guidata da Silvio Bisotti con una nota in cui chiede se «è ancora consentito esprimere le proprie opinioni in virtù del ruolo che si riveste oltre che di singolo cittadino, senza per questo essere insultati? Sembrerebbe di no a leggere le reazioni dell'on. Foti ma anche quelle del sindaco al pacato intervento del segretario provinciale della Cisl relative a ciò che si è fatto e ciò che non si è fatto in dieci mesi di Amministrazione Barbieri, in particolare su welfare, politiche giovanili e lavoro». «Un intervento critico ma argomentato, per nulla pregiudiziale o ideologico che semplicemente sottolineava la preoccupazione, a nome della Cisl, per "uno stile di governo che per diversi aspetti ci lascia dubbiosi"», ne parla Bisotti ricordando la citazione di Spazio 4 e Belville come «esempi di reiterata volontà di chiudere esperienze pensate per l'aggregazione giovanile senza sostituirle con altre di stesso livello, esprimendo contrarietà per il mancato rispetto delle clausole sodali che avrebbero consentito di mantenere i posti di lavoro degli educatori occupati nelle precedenti gestioni». Nello stigmatizzare gli «attacchi personali» di Foti e il «commento del sindaco che lascia perlomeno sbigottiti», il Pd afferma di «condividere tutto ciò che ha scritto Molinari e le perplessità che a vario titolo sono state espresse in altre occasioni dai sindacati confederali ma anche da altri rappresentanti di categorie economiche, come l'ultima vicenda, solo per fare un esempio, relativa allo sdoppiamento del mercato». «Condividiamo anche la sua replica agli insulti e alle sgarberie, una lezione di eleganza rispetto a chi, pur ricoprendo importanti ruoli istituzionali in qualità di consigliere comunale, ma anche di consigliere regionale, ma anche di deputato della Repubblica, continua a non avere altra risorsa che l'attacco personale verso chi osa esprimere un'opinione diversa dalla sua».

Libertà

facebbok

Rassegna Stampa

TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl