Navigando il sito tommasofoti.com, accetti il modo in cui utilizzamo i cookies per migliorare la tua esperienza.
OK

Rassegna Stampa

Confindustria Piacenza incontra i parlamentari 'Nuovo ospedale e infrastrutture efficienti'

Data: 09/04/2018

Confindustria Piacenza incontra i parlamentari eletti. "Abbiamo bisogno di spingere su temi dibattuti ormai da tempo – dice il presidente Alberto Rota -: le infrastrutture, le infrastrutture del nostro territorio, gli interessi e gli sviluppi, dal punto di vista industriale, che stanno crescendo con risultati che danno ampio merito alle nostre aziende, ma abbiamo bisogno di supporto. Tutto quello che è stato fatto fino ad ora e che è stato motivo di crescita per le nostre aziende, noi vorremo che fosse mantenuto. Per quanto riguarda l'ospedale, a noi piacerebbe che diventasse una proprietà del territorio. Abbiamo tanti argomenti su cui lavorare: la "mediana", una strada di supporto all'autostrada che attraversa il nostro territorio, e i ponti che sono in grossa difficoltà". "Si tratta di temi regionali, non solo nazionali – sottolinea Tommaso Foti (FdI) -. La Pedemontana dovrà essere inserita negli strumenti di pianificazione regionale, perché se no si sta parlando di nulla, mentre per quanto riguarda l'ospedale la Regione ha firmato un protocollo d'intesa con l'Agenzia del Demanio. E' un protocollo che è scaduto e che deve essere rinnovato entro 3 mesi, altrimenti bisogna ricominciare da capo. Più che parlare, bisogna iniziare a farle le cose. E a Piacenza siamo noti per concludere poco e parlare tanto. Il tema delle infrastrutture interessa agli industriali, ma anche ai cittadini. Lo abbiamo visto con l'Alta Velocità. Il partito del "no" a tutto a mio avviso si è radicato, ma è un disastro per l'Italia. Mi auguro che il nuovo Governo possa farne a meno". "E' un dialogo che non si è mai interrotto, pur con tutte le posizioni e gli incarichi che ho avuto, quello con il mondo dell'impresa – afferma Paola De Micheli (Pd) -. Sul tema delle infrastrutture in questi anni ci siamo mossi così come il territorio ci aveva richiesto. Credo sia giusto ritrovare, attraverso questi passaggi, un protagonismo di Piacenza che deve vantare richieste specifiche in base alle caratteristiche del territorio, senza annacquarle dentro a problematiche che sono più proprie di altre province. Noi siamo uno snodo fondamentale del Paese, sia in termini di viabilità che in termini di logistica che in termini industriali, se pensate al ruolo che gioca la meccanica piacentina nel sistema emiliano – romagnolo. Quindi è giusto avanzare richieste per noi". Elena Murelli "Quelle di Confindustria saranno sicuramente richieste lecite – dice Elena Murelli (Lega) -. Le mie non saranno promesse da campagna elettorale. Adesso non possiamo promettere niente: non sappiamo ancora se saremo in maggioranza o in minoranza. Ma sicuramente mi farò carico di queste richieste per portarle direttamente a Roma". "Sono qui ad ascoltare le istanze di una categoria che dà lavoro – conclude Pietro Pisani (Lega) Farò tutto il possibile affinché tutta la comunità piacentina possa trarre beneficio da questo nuovo governo che si andrà ad insediare tra poco. Speriamo".

Piacenzasera.it

facebbok

Rassegna Stampa

TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl