Rassegna Stampa

Elezioni Bonifica, Foti (FdI) 'Incredibile non rinviarle. Lo faccia Conte'

Data: 17/11/2020

"Appare incredibile che, nonostante il Governo abbia rinviato, con provvedimento di legge d'urgenza, le elezioni previste ritenendo che il loro svolgimento potesse  ingenerare assembramenti o movimenti massivi di persone, le elezioni per il rinnovo degli organi direttivi del Consorzio di bonifica di Piacenza restino indette per il 13 e 14 dicembre". E' il commento del deputato piacentino Tommaso Foti che ha rivolto, in merito, un'interrogazione al Presidente del Consiglio. Nell'atto, l'esponente di Fratelli d'Italia rimarca "l'assurdità di consentire lo svolgimento delle elezioni del Consorzio, proprio quando è lo Stato medesimo a rinviare, per esempio, le elezioni del consiglio regionale della Calabria e di numerosi enti locali, a partire da quelle di secondo grado per il rinnovo dei consigli provinciali, che hanno un corpo elettorale di poche centinaia di amministratori, a differenza che di quelle per il Consorzio di bonifica di Piacenza che interessano una platea potenziale di oltre 100.000 consorziati". "Solo gli avvezzi a travisare la realtà dei fatti – continua Foti – possono ignorare la gravissima situazione di emergenza sanitaria in corso nella provincia di Piacenza. All'evidenza, i 1000 e più morti dovuti alla pandemia nulla hanno insegnato, e ciò nonostante il fatto che, a fine ottobre, il presidente della Regione abbia adottato per il territorio piacentino, e solo per questo, un provvedimento di limitazione delle attività in corso". "Non solo, ma le nuove limitazioni previste dall'ordinanza del Ministro della Salute del 13 novembre, in vigore quanto meno fino al 3 dicembre, vietando ad  esempio gli spostamenti dei cittadini da comune a comune della stessa provincia – si legge nell'interrogazione – interferiscono pesantemente, quando non in modo preclusivo, sul corretto svolgimento del procedimento elettorale sia per quanto riguarda la sottoscrizione da parte dei consorziati delle liste elettorali, sia per quanto riguarda la correlata attività di proselitismo, sia infine per quanto riguarda il corretto – e in condizione di massima sicurezza sotto il profilo sanitario – esercizio del diritto di voto". Per Foti, "se esistesse ancora il buon senso, non occorrerebbe che un parlamentare dovesse investire della questione il Governo. Purtroppo così non è e proprio per questa ragione – conclude il parlamentare piacentino – accertata la deprecabile inerzia dei soggetti istituzionali deputati a a farlo, ho chiesto al Presidente del Consiglio di disporre il rinvio delle elezioni degli organi del consorzio di bonifica di Piacenza, previste per i giorni 13 e 14 dicembre, assumendosi diversamente Conte ogni responsabilità sulla possibile crescita esponenziale dell'epidemia, già da oggi prevedibile, nelle settimane successive allo svolgimento  delle stesse".

Piacenzasera.it

facebbok

Rassegna Stampa

TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl