Navigando il sito tommasofoti.com, accetti il modo in cui utilizzamo i cookies per migliorare la tua esperienza.
OK

Rassegna Stampa

Foti (Fdi): 'Deficit idrico Diga necessaria'

Data: 28/06/2018

VETTO - COSTRUIRE la diga di Vetto, cioè la necessità della realizzazione di un invaso in Alta Val d'Enza, è diventato un argomento centrale nel dibattito locale e nazionale. Tommaso Foti, deputato piacentino di Fratelli d'Italia, ha presentato una risoluzione alla Commissione Lavori pubblici della Camera in cui «impegna il governo a individuare le risorse per realizzare la diga di Vetto». Nell'atto, Foti ricostruisce poi la storia dell'invaso, del quale si parla da anni ma che, a detta del parlamentare, ha sempre dovuto scontrarsi con la ferma opposizione della Regione. «Il territorio delle province di Reggio Emilia e Parma — spiega Foti — patisce un deficit idrico quantificato in oltre 40 milioni di metri cubi d'acqua all'anno per il solo settore irriguo». Gli amministratori locali e le associazioni di categoria di questi territori, continua il deputato, «da sempre si battono per la realizzazione della diga e a ragione veduta, trattandosi di una vallata in cui la produzione delle eccellenze agroalimentari, a partire dal parmigiano-reggiano, trarrebbe grande giovamento dalla realizzazione dell'invaso». La risoluzione presentata, ribadisce quindi Foti, «ha come obbiettivo sia di pretendere dal governo le risorse indispensabili alla costruzione della diga, ma anche di esercitare le adeguate pressioni istituzionali al fine di ottenere una modifica da parte della Regione della propria pianificazione». Il deputato di Fratelli d'Italia non ha infatti dubbi: «Si è perso sin troppo tempo, la realizzazione della diga di Vetto, non è altrimenti rimandabile. Ogni ulteriore ritardo rappresenta un macigno per lo sviluppo della vallata».

Resto del Carlino Reggio Emilia

facebbok

Rassegna Stampa

TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl