Rassegna Stampa

Foti rilancia sugli aiuti alle scuole paritarie 'Senno' a settembre molte non riaprono'

Data: 03/06/2020

IL PARLAMENTARE DI FRATELLI D'ITALIA

 «Ignorare il problema delle scuole private significa, in primo luogo, volere impedire ai genitori di scegliere la libertà educativa per i propri figli. Inoltre, senza di esse si andrebbe incontro a dannose conseguenze che si riverbererebbero fatalmente sullo Stato che dovrebbe far fronte ad un'ulteriore domanda di servizi scolastici non essendo in grado di soddisfarle». Lo afferma il deputato piacentino Tommaso Foti. «Il gruppo parlamentare di Fratelli d'Italia - continua la nota - con emendamenti qualificati, ha posto all'attenzione del Parlamento significative modifiche ai succedutisi decreti legge del Governo per evitare che a settembre la maggiore parte delle scuole private sia costretta a restare chiusa». «Anche in campo locale, segnatamente nel consiglio comunale del capoluogo - afferma Foti - Fratelli d'Italia ha posto all'attenzione dell'amministrazione il tema, cui non è seguita ancora alcuna proposta e risposta, che non può considerarsi esaurita nella decisione di dichiarare inammissibile un ordine del giorno che il gruppo consiliare aveva presentato. E' evidente che sperare che sia il governo giallo-rosso, le cui radici ideologiche sono ben note, a risolvere il problema delle scuole private è pia illusione. Qualche aiuto arriverà - aggiunge - ma non sarà sufficiente per impedire la chiusura della gran parte delle paritarie»

Libertà 

facebbok

Rassegna Stampa

TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl