Rassegna Stampa

Il 'grazie' di Pianello a tutte le mamme e a sei neolaureati

Data: 19/11/2018

Per san Colombano, il paese ha rivolto un pensiero al mestiere "più difficile": quello di mamma

Quest'anno le protagoniste della decima edizione della festa di San Colombano sono state tutte le mamme di Pianello, e in particolare quelle con figli ancora minorenni. Quell'esercito silenzioso la cui unica arma è la pazienza, e la cui grande forza è quella dell'amore tramite cui ogni giorno dedicano le loro energie per far crescere gli adulti di domani. A tutte loro l'amministrazione ha voluto dedicare un omaggio speciale durante le celebrazioni dedicate a San Colombano, copatrono insieme a San Maurizio del paese collinare della Valtidone. «Il premio (una rosa e una pergamena ndc) alle mamme è un modo per dirvi che siete preziose, perché con il vostro operato di tutti i giorni potete indirizzare al bene la nostra comunità», ha detto la consigliera Lina Guastoni durante la cerimonia in teatro.

Premio allo studio 
La giornata di ieri è stata però anche il momento per omaggiare le giovani promesse del paese. Sei neolaureati che sono il futuro di Pianello e a cui il sindaco Gianpaolo Fornasari e gli amministratori hanno consegnato il premio "San Colombano" allo studio. Quest'anno i neolaureati sono stati: Luca Nicolini, Anthea Gattoni, Ginevra Gattoni, Alessandro Fornasari, Federico Colla e Giulia Malvicini. Una cinquantina delle circa 200 mamme con figli minori che si contano in paese si sono invece presentate per ricevere il "grazie" di tutta la comunità. «Il lavoro della mamma e il più difficile», ha detta Gaia Bucciarelli in rappresentanza di tutte loro. «È un lavoro a tempo pieno che difficilmente viene riconosciuto. Grazie a chi oggi se ne è ricordato».

L'omaggio a Murelli e Gerbi 
Alcune mamme, come la parlamentare Elena Murelli, madrina insieme all'onorevole Tommaso Foti della manifestazione, e l'insegnante di inglese Isabella Gerbi, hanno ricevuto un "grazie" speciale. «Isabella, anche se non è di Pianello, è una mamma ma anche un'insegnante che si spende moltissimo per nostro paese» ha spiegato la vicesindaco Daniela Pilla. Ha detto la parlamentare piacentina Murelli: «Quello che faccio lo faccio prima di tutto per le mamme e la loro forza è quella che mi fa andare avanti». Sempre una mamma, quella di San Colombano, è stata la figura protagonista della breve conferenza introduttiva tenuta da Matteo Lunni. Durante le precedenti edizioni sono stati premiati artigiani, commercianti, liberi professionisti, volontari, dipendenti comunali, volontari del Columban's day, agricoltori, insegnanti e artisti.

Libertà

facebbok

Rassegna Stampa

TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl