Rassegna Stampa

La mafia nigeriana e' un pericolo reale

Data: 17/02/2019

IL CONVEGNO «La mafia nigeriana è un pericolo reale» Affollato convegno promosso da Fratelli d'Italia su possibili rischi di infiltrazione locale di questa organizzazione Quello della mafia nigeriana è un pericolo reale che non deve essere sottovalutato, per non arrivare a dire troppo tardi che... siamo infiltrati. È il messaggi che arriva dal convegno organizzato da Fratelli d'Italia, ieri mattina, presso la sala Ascom di via Piave. Un tema che sulla carta potrebbe sembrare di valenza nazionale, in realtà come emerso dalla cronaca recente, ben presente tra noi. Si parla di mafia nigeriana, una criminalità ben organizzata che sta mettendo radici anche tra noi, come argomentato dal professor Alessandro Meluzzi, ospite d'onore. Il prof Meluzzi ha illustrato il modus operandi di questa organizzazione criminale essendo uno dei massimi studiodi a livello nazionale stigmatizzandone gli aspetti «parliamo di persone senza scrupoli che hanno fatto di droga, prostituzione, anche minorile, sino alla terribile e macabra pratica del commercio di organi degli esseri umani, i loro settori di interesse economico e sfruttamento. - ha detto - Arrivando a spodestare addirittura le criminalità italiane. Come avvenuto nella zona di Castel Volturno». Il deputato Wanda Ferro, segretario della commissione antimafia, ha illustrato la proposta di Fratelli di Italia di parificare la mafia nigeriana a quelle italiane. Il deputato Foti, capogruppo vicario Fdi alla Camera ha rimarcatio i valori della destra politica e l'importanza della sicurezza nelle nostre città, mentre il candidato sindaco Stefano Prampolini ha illustrato la sua ricetta di sicurezza per Modena. Nelle conclusioni il deputato Ylenja Lucaselli, ha sottolineato l'impegno di Fdi nella lotta a tutte le criminalità e il cooridinatore regionale e provinciale Fdi, Michele Barcaiuolo e Ferdinando Pulitanò, i quali hanno illustrato la strada da seguire per rendere Modena sicura, «ben lontani dalla ricette sbagliate e fallimentari della sinistra in città». «Siamo contenti del successo che ha riscontrato il convegno organizzato da Fratelli di Italia sulla mafia nigeriana questa mattina in sala Ascom - hanno commentato infine Ferdinando Pulitanò Michele Barcaiuolo - È stato un momento di analisi e di confronto su una tematica da un lato ancora poco conosciuta e pertanto sottovalutata che si è insediata nel nostro territorio in modo capillare». Presente , in rappresentanza della Giunta, l'assessore Andrea Bosi, il quale ha evidenziato come « il tema sia già ben presente in sede di Comitato sicurezza e ordine pubblico istituito presso la prefettura più volte sollecitato dal sindaco Muzzarelli».

Gazzetta di Modena

facebbok

Rassegna Stampa

TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl