Rassegna Stampa

Non ce l'ha fatta Burgazzi, l'avvocato ed ex capogruppo di FI e' morto all'ospedale di Parma

Data: 11/03/2020

ERA STATO RICOVERATO UNA SETTIMANA FA

AVEVA 59 ANNI. NEL FORO DI PIACENZA DAL 1988, ERA STATO IN CONSIGLIO COMUNALE NELLA GIUNTA GUIDOTTI. IL RICORDO E IL DOLORE: «ERA UN PROFESSIONISTA SCRUPOLOSO»

Massimo Burgazzi, stimato avvocato piacentino con la passione per la politica attiva e il nostro territorio, non c'è più. La notizia arriva in redazione, pesante come un macigno, a metà pomeriggio di ieri. Sposato con Camilla, due figli adolescenti, aveva 59 anni. Il coronavirus se lo è portato via in due settimane. Lo scorso 26 febbraio l'ultima giornata di lavoro nel suo studio legale. Tosse e febbre alta lo avevano costretto a mettersi in malattia. Esattamente una settimana a casa poi il ricovero in ospedale, a Piacenza. Dove è stato un giorno. Il 5 marzo il trasferimento all'ospedale di Parma nel reparto di terapia intesiva. Cinque giorni di speranza poi il cuore non ha retto più. Nato a Piacenza, il 26 maggio prossimo avrebbe compiuto 60 anni. Avvocato dal 1988 e cassazionista dal 2001, dal 1998 al 2002 aveva ricoperto la carica di capogruppo in consiglio comunale a Piacenza per Forza Italia. Era stato anche consigliere di amministrazione di Tempi spa. «Anche a nome della giunta e del consiglio comunale, tra i cui banchi ha svolto con passione e determinazione il suo mandato politico dal 1994 al 2002, vorrei dedicare un pensiero commosso e sincero all'avvocato Massimo Burgazzi e ai suoi familiari, cui siamo tutti vicini con affetto». La sindaca Patrizia Barbieri, appresa la notizia della scomparsa ne ricorda «la personalità brillante e la capacità di coinvolgimento, che aveva messo a servizio della comunità piacentina scegliendo di affiancare, all'attività professionale per la quale era conosciuto e stimato, anche l'impegno nell'assise cittadina». «In più occasioni - osserva la sindaca -  , da quando è iniziata questa emergenza sanitaria, ho voluto esprimere la mia solidarietà, come sindaco, a tutti coloro che devono confrontarsi con il dolore più grande per la perdita dei propri cari. Oggi, anche il ricordo di Massimo fa sì che questo sentimento sia, per me, profondamente personale e condiviso, perché se ne è andato un collega e un amico». «L'amicizia con Massimo Burgazzi nata per via della comune frequentazione del Respighi - dice Tommaso Foti, deputato di Fratelli d'Italia - si era consolidata sui banchi del consiglio comunale di Piacenza. Professionista scrupoloso, amava la sua famiglia e nella passione per la politica non ha mai perso la signorilità che gli era propria». «Ancora pochi giorni fa ci eravamo casualmente incontrati - ricorda Foti - e ci eravamo ripromessi di vederci volendo lui suggerirmi lo spunto per una proposta di legge. Apprendere della sua assurda scomparsa è una vera e propria coltellata al cuore. A Camilla, ai figli, ai parenti tutti un abbraccio ed il cordoglio per il grande dolore che la perdita di una persona perbene lascia in tutti coloro che lo hanno conosciuto». Cordoglio anche da Forza Italia Piacenza. «Alla notizia della scomparsa del consigliere comunale Nelio Pavesi, arrivata in mattinata, si è aggiunta quella di Massimo Burgazzi, stimato avvocato del foro di Piacenza, già capogruppo per Forza Italia - recita la nota del commissario provinciale Gabriele Girometta -. In questo contesto vogliamo ricordare anche la figura di Sandro Dialuce, scomparso improvvisamente nei giorni scorsi e già consigliere comunale a Fiorenzuola d'Arda dal 2011 al 2013»

Libertà

facebbok

Rassegna Stampa

TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl