Rassegna Stampa

Sorpresa, Piacenza Nord resiste, vecchi cartelli e caos 'geografico'

Data: 10/03/2019

Sull'A1 ora c'è Basso Lodigiano. Ma chi raggiunge la nostra città da Torino e Cremona trova le vecchie indicazioni

Il casello è stato ribattezzato "Basso Lodigiano", ma in alcuni tratti autostradali le indicazioni riportano ancora la dicitura "Piacenza Nord". Questo caos della segnaletica si riversa sugli automobilisti in transito sulla A1, in balia di cartelli ingannevoli. Il disagio è stato comunicato da diversi lettori del quotidiano Libertà, che nei giorni scorsi si sono accorti del curioso inconveniente. Circa un mese fa, infatti, l'uscita autostradale di Guardamiglio - da sempre conosciuta come "Piacenza Nord" - è stato rinominata "Basso Lodigiano", dopo una lunga battaglia identitaria dei sindaci dell'Oltrepò, finita persino in una discussione parlamentare sollevata dal deputato Tommaso Foti (Fratelli d'Italia). Ma i cartelli verdi "Piacenza Nord" non sono spariti del tutto, anzi, sono rimasti addirittura nei punti cruciali dell'autostrada, quando i conducenti devono deviare il proprio tragitto per raggiungere la nostra città. I veicoli provenienti dalla A21 Torino-Piacenza (gestita dalla società concessionaria Satap) non hanno smesso di trovare lungo il percorso le vecchie indicazioni "Piacenza Nord", che - essendo riferite a un casello ormai inesistente - possono disorientare i viaggiatori meno esperti. Per esempio, chi arriva da Cremona - una volta giunto allo svincolo di "Piacenza Sud" - non vede alcun richiamo autostradale al "Basso Lodigiano", ma solo ed esclusivamente una successione di segnalazioni fasulle a "Piacenza Nord" che non conducono a nessuna uscita reale. E poi, se si decide di passare dalla A21 all'Autostrada del Sole, dopo qualche chilometro sparisce "Piacenza Nord" e appare "Basso Lodigiano", a beneficio della totale confusione di automobilisti e camionisti, con l'aggravante che - in prossimità del casello di Guardamiglio - non è presente un avviso sull'opportunità di imboccare questo svincolo autostradale per raggiungere con facilità, in una manciata di minuti attraverso la via Emilia e il ponte sul Po, il centro storico di Piacenza. Vale lo stesso discorso anche per le persone al volante che giungono da Torino: quando si supera il casello di "Piacenza Ovest" e il viadotto parallelo a via XXI Aprile (sovrastante la tangenziale Nord), in direzione di Milano si trova ancora l'indicazione "Piacenza Nord". A fronte di tutto ciò, non a caso, ci sono arrivate varie lettere di cittadini spazientiti. Non solo: «Su certi servizi di navigazione satellitare tra cui "Google maps" - riferisce un lettore, il signor Marino Bianchi - è tuttora attiva la didascalia di "Piacenza Nord", e non quella corretta di "Basso Lodigiano". E anche su alcuni notiziari del traffico in tempo reale, in onda sulle emittenti radiofoniche si cita "Piacenza Nord" senza considerare perciò la modifica in "Basso Lodigiano"».

Libertà 

facebbok

Rassegna Stampa

TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl