Navigando il sito tommasofoti.com, accetti il modo in cui utilizzamo i cookies per migliorare la tua esperienza.
OK

Rassegna Stampa

Casa della Salute di Podenzano, Foti (Fdi): 'Ripristinarne il funzionamento'


Il funzionamento della Casa della Salute nel comune piacentino di Podenzano, un fiore all'occhiello nell'intera provincia piacentina, è al centro di un'interrogazione presentata in Regione da Tommaso Foti (Fratelli d'Italia). Il consigliere chiede conto alla Giunta della comunicazione dei medici di medicina generale e dei pediatri, apparsa nella struttura, riguardante la cessazione della loro attività presso la Casa della Salute il 31/12/2017, con ricevimento dei pazienti, a partire da quella data, presso i loro studi privati. Alla base della vicenda – riporta il capogruppo di Fdi – ci sono due fattori. Il primo, è la mancanza di una disciplina omogenea sul territorio regionale per il funzionamento delle Case della Salute. Il secondo, è la protesta delle rappresentanze sindacali della Federazione italiana medici di medicina generale (Fimmg) per la decisione dell'Ausl di Piacenza di partire dal 1 gennaio 2018 con la presa in carico dei malati cronici anche senza il consenso dei medici di medicina generale liberamente scelti dai cittadini. Inoltre, – evidenzia – la Fimmg afferma di aver presentato all'Ausl di Piacenza svariate proposte operative per la gestione dei malati cronici, rimasta, però, inascoltate. Da qui l'iniziativa di Foti, che domanda all'esecutivo regionale "quali iniziative urgenti intenda assumere per ripristinare il funzionamento della Casa della Salute di Podenzano al 31/12/2017, quando erano in attività sette medici di medicina generale e pediatri presenti a rotazione, secondo turni prestabiliti, per cinque giorni alla settimana, sei ore al giorno"

Ilpiacenza.it 

E.ROMAGNA: CASA SALUTE PODENZANO, FOTI "RIPRISTINARNE FUNZIONAMENTO" 
Il funzionamento della Casa della Salute nel comune piacentino di Podenzano, un fiore all'occhiello nell'intera provincia piacentina, e' al centro di un'interrogazione presentata in Regione da Tommaso Foti (Fratelli d'Italia). Il consigliere chiede conto alla Giunta della comunicazione dei medici di medicina generale e dei pediatri, apparsa nella struttura, riguardante la cessazione della loro attivita' presso la Casa della Salute il 31/12/2017, con ricevimento dei pazienti, a partire da quella data, presso i loro studi privati. Alla base della vicenda - riporta il capogruppo di Fdi - ci sono due fattori. Il primo, e' la mancanza di una disciplina omogenea sul territorio regionale per il funzionamento delle Case della Salute. Il secondo, e' la protesta delle rappresentanze sindacali della Federazione italiana medici di medicina generale (Fimmg) per la decisione dell'Ausl di Piacenza di partire dal 1 gennaio 2018 con la presa in carico dei malati cronici anche senza il consenso dei medici di medicina generale liberamente scelti dai cittadini. 

(ITALPRESS)


08/01/2018

facebbok

Rassegna Stampa

Tommaso Foti TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl