Rassegna Stampa

ELEZIONI. FOTI: MI CANDIDO E SPARISCO DA COMUNICATI REGIONE

Data: 30/01/2018

CONSIGLIERE CANDIDATO FDI: MIEI INTERVENTI NEANCHE SONO RIPRESI 
Le maglie della par condicio in Regione Emilia-Romagna a quanto pare sono troppo strette. Quantomeno per il consigliere regionale di Fratelli d'Italia, Tommaso Foti, che oggi e' intervenuto in Assemblea legislativa per chiedere la convocazione urgente di un ufficio di presidenza. "Perche' fino a prova contrario e' l'ufficio di presidenza l'editore dell'ufficio stampa e non viceversa", lamenta Foti. Il motivo della protesta? Da ieri l'esponente Fdi in viale Aldo Moro e' ufficialmente candidato alle prossime elezioni per la coalizione di centrodestra nel collegio uninominale di Piacenza al Senato. E per questo, da oggi, il suo nome non compare piu' nei comunicati stampa dell'Assemblea legislativa, per un'interpretazione secondo il consigliere troppo stringente della norma. Foti e' infuriato. "Sarebbe opportuno capire le motivazioni secondo le quali l'ufficio stampa non riprende i miei interventi perche' sono candidato- afferma l'esponente Fdi- mi auguro che la stessa cosa valga anche per la Giunta, anche se al momento vedo uscire comunque dichiarazioni". E aggiunge: "In questa sede svolgiamo un ruolo istituzionale e non mi pare che la legge dica altro su questo", se non che e' ammessa la comunicazione istituzionale in regime di par condicio a patto che sia impersonale. Ovvero, vanno bene i comunicati stampa purche' non riportino il nome del candidato. In questo caso, invece, "i miei interventi non vengono proprio ripresi- tuona Foti- qui vi e' una im-par condicio, nei fatti e nei comportamenti. Altro che par condicio". 

(San/ Dire)

facebbok

Rassegna Stampa

TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl