Navigando il sito tommasofoti.com, accetti il modo in cui utilizzamo i cookies per migliorare la tua esperienza.
OK

Rassegna Stampa

SANITA' REGGIO EMILIA. PUNTI NASCITA, PER REGIONE IL CASO E' CHIUSO


Non si rassegna invece il consigliere regionale di Fratelli d'Italia Tommaso Foti, che in un'interrogazione torna a perorare la causa dei punti nascita per i quali il ministero ha respinto la richiesta di deroga della Regione: Castelnovo ne' Monti (Reggio Emilia), Pavullo nel Frignano (Modena), Borgo val di Taro (Parma). Foti si appella al fatto che dal ministero e' arrivata un'indicazione non vincolante e invita a valutare che "la decisione finale spetta alla stessa Regione". Nell'atto ispettivo il consigliere domanda inoltre "quali siano le tempistiche relative all'attivazione degli interventi gia' finanziati per migliorare i pronto soccorso e le sale operatorie nei tre ospedali montani e entro quale termine si procedera' all'incremento degli organici", con l'assunzione di 44 tra medici e infermieri. Le stesse argomentazioni di Foti risuonano anche in sala del Tricolore a Reggio Emilia, dove la consigliera civica Cinzia Rubertelli deposita una mozione da discutere in Consiglio comunale appellandosi alla politica locale "affmche' si attivi per mantenere aperto ed operativo il punto nascita" di Castelnovo. 

(Cai/ Dire)


09/10/2017

facebbok

Rassegna Stampa

Tommaso Foti TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl