Navigando il sito tommasofoti.com, accetti il modo in cui utilizzamo i cookies per migliorare la tua esperienza.
OK

Regione

Materiale del Maestro Verdi all'asta a Londra; dare luogo ad ogni iniziativa possibile affinche' il prezioso materiale torni in Patria

Numero: 5390
Soggetto: Assemblea

Per sapere, premesso che: - 

Giuseppe Verdi è figura di grandissimo profilo della cultura italiana, affermatasi ed invidiata nel mondo anche per la stima dal predetto goduta nel campo della musica. Nei fatti, Giuseppe Verdi è motivo di vanto per la Regione Emilia-Romagna in considerazione del fatto che all'interno dei suoi confini nacque (a Roncole Verdi il 10 ottobre del 1813) e che nel piacentino lungamente visse, sviluppando - tra l'altro - un'intensa attività quale agricoltore e ricoprendo in ambito locale anche importanti cariche istituzionali (consigliere provinciale di Piacenza e consigliere comunale di Villanova sull'Arda); 

sono tante le testimonianze della vita di Giuseppe Verdi (lettere, spartiti e fotografie, giusto per citarne alcune) che hanno contribuito a definirne la biografia; 

è recente la notizia di stampa che indica, nel prossimo 26 ottobre, il giorno in cui la casa d'asta Sotheby's metterà all'asta a Londra materiale inedito e sconosciuto riguardante Giuseppe Verdi, la cui importanza ha portato il professor Fabrizio Della Seta (docente di musicologia all'Università di Pavia) a sostenere che lo stesso potrebbe costringere a l'edizione uscita nel 2001 dei carteggi verdiani, curata da Carlo Matteo Mossa; 

il catalogo di Stotheby's indica pezzi importantissimi quali - ad esempio - le 36 lettere mai pubblicate che Verdi scrisse al librettista Salvatore Cammaranna, per discutere la composizione del Trovatore, Luisa Miller e altre opere. Un altro notevole reperto è la più antica bozza esistente dell'Ernani, oltre a numerose altre lettere autografe indirizzate a personaggi della cultura e dell'arte di allora; 

- se la Giunta Regionale, anche attraverso la collaborazione e l'intervento di enti privati o pubblici, intenda attivarsi, anche nei confronti del Governo Italiano, affinché la predetta collezione torni nella Patria di Verdi e, in ogni caso, che la stessa rimanga unita, accessibile e consultabile anche dopo la vendita.

Tommaso Foti


10/10/2017

facebbok

Rassegna Stampa

Tommaso Foti TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl