Navigando il sito tommasofoti.com, accetti il modo in cui utilizzamo i cookies per migliorare la tua esperienza.
OK

Regione (Archivio)

Cortemaggiore (Pc), Gardesa Assa Abloy: cassa integrazione per 85 dipendenti; la Regione vigili sulla riorganizzazione ed accordi pieno sostegno ai lavoratori

Data: 24/11/2017
Numero: 5690
Soggetto: Assemblea

Premesso che 

E' di questi giorni la notizia del piano di riorganizzazione della società Gardesa Assa Abloy sita nel comune di Cortemaggiore (PC). Il piano prevede la procedura di cassa integrazione per 85 dipendenti. 

Considerato che 

Tale necessità non deriva da una debolezza finanziaria dell'azienda, bensì da una "meccanizzazione" di diverse mansioni, prevedendo dunque una riduzione della manodopera (stando alle dichiarazioni rilasciate dalla società medesima e riportate sul quotidiano Libertà in data 22.11.2017). 

Valutato che 

I lavoratori coinvolti nel suddetto procedimento hanno più volte sollecitato le istituzioni a dimostrare un sostegno, specie in fase di trattativa e confronto con l'azienda. 

Preso atto che 

Tale evento si inserisce in un più ampio insieme di difficoltà a livello di occupazione lavorativa, in un contesto in cui il ricollocamento di 85 dipendenti risulta essere estremamente arduo. 

Interroga la Giunta Regionale per conoscere: 

1. Se intenda esprimere il proprio sostegno ai lavoratori coinvolti nel processo di cassa integrazione, vigilando l'intero iter affinché vengano garantite le massime tutele legali per i dipendenti e ad attivarsi al fine di garantire la piena occupazione lavorativa, valutando incontri con la società in oggetto.

Interrogazione a risposta immediata co-firmata dai consiglieri Matteo Rancan e Tommaso Foti

facebbok

Rassegna Stampa

TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl