Navigando il sito tommasofoti.com, accetti il modo in cui utilizzamo i cookies per migliorare la tua esperienza.
OK

Regione

Servizi ICT, pesanti tagli che rischiano di pregiudicare importanti servizi; Foti: 'siamo all'assurdo, regalano 1mln di euro a Rom e Sinti e poi tagliano risorse su cose essenziali'

Numero: 5614
Soggetto: Assemblea

Per sapere, premesso che: - 

come evidenziato da una comunicazione della Responsabile del Servizio ICT Regionale, le scelte che sta operando la Giunta regionale nella predisposizione del bilancio 2018 rischiano di mettere in seria difficoltà l'operatività dell'Ente; 

in particolare viene evidenziato come l'attuale formulazione della proposta di bilancio 2018 preveda una decurtazione di € 2.260.000 dall'importo indispensabile per il mantenimento degli attuali livelli di servizio del Servizio ICT; 

il Servizio ICT, anche a seguito delle politiche di dematerializzazione degli atti e di informatizzazione della Pubblica Amministrazione dell'ultimo decennio, sostiene tutte le spese trasversali che garantiscono non solo l'erogazione dei servizi amministrativi standard (contabilità, atti, protocollo, ecc…) e la gestione delle postazioni di lavoro (manutenzione PC e portatili, posta elettronica, archiviazione dei documenti, ecc…), ma anche quelli di datacenter indispensabili per garantire il corretto funzionamento dei servizi erogati (Allerta Meteo, servizi Arpae, servizi lavoro, servizi attività produttive, flussi sanitari, ecc…); 

i servizi a rischio di erogazione dal 1 gennaio 2018 sono ben dodici e vanno dalla funzionalità del Registro imprese alla banca dati catastali, dai flussi sanitari attraverso piattaforma SAS all'aggiornamento quotidiano antivirus della rete regionale, arrivando addirittura all'interruzione delle comunicazioni di emergenza del Servizio 118 per il mancato pagamento del canone delle frequenze della rete radio analogica; 

nell'imminenza della campagna elettorale per le elezioni politiche - all'evidenza - la Giunta Regionale vuole mostrare un'inedita capacità di contenere le spese della struttura amministrativa, tuttavia sbagliando il bersaglio; 

di risorse da tagliare nel bilancio regionale ce ne sono diverse: a titolo puramente esemplificativo si ricorda che la Legge Regionale 16 luglio 2015, n. 11, regala annualmente un milione di euro a rom e sinti; 

se la Giunta Regionale sia a conoscenza del fatto che i tagli prospettati in sede di predisposizione del bilancio 2018 rischiano di pregiudicare la fornitura di servizi essenziali all'Ente, primo fra i quali l'uso delle frequenze della rete radio analogica per le comunicazioni di emergenza del servizio 118; 

se la Giunta Regionale sia altresì a conoscenza del fatto che non e' pensabile procedere a tagli lineari delle spese sostenute per servizi come quello ICT, essendo le spese stesse incomprimibili in quanto costituite da canoni e licenze; 

se la Giunta Regionale intenda, perciò, ripristinare lo stanziamento originariamente previsto per il Servizio ICT.

Tommaso Foti


15/11/2017

facebbok

Rassegna Stampa

Tommaso Foti TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl