Navigando il sito tommasofoti.com, accetti il modo in cui utilizzamo i cookies per migliorare la tua esperienza.
OK

Regione

Termoregolazione condomini e sanzioni comminate; quale impatto ha avuto mantenere la scadenza per adeguarsi alla legge al 31 dicembre 2016?

Numero: 4598
Soggetto: ASSESSORATO ATTIVITA' PRODUTTIVE. PIANO ENERGETICO. ECONOMIA VERDE E RICOSTRUZIONE POST-SISMA
Data Risposta: 28/06/2017

Per sapere, premesso che: - 

il decreto legislativo n. 102 del 4 luglio 2014, così come modificato ed integrato dal decreto legislativo n. 141 del 18 luglio 2016, prevede l'obbligo nei condominii di verificare se sussista l'obbligo di introdurre sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore e, in caso affermativo, di installazione dei suddetti sistemi; 

in ragione della emanazione delle nuove Direttive Comunitarie in materia di energia, tra cui la citata 2012/27/UE, il Titolo IV della Legge Regionale n. 26/2004 "Attuazione di Direttive Comunitarie" è stato oggetto di profonda revisione, come attesta l'articolo 4 della Legge Regionale 27 giugno 2014, n. 7. 

in risposta ad un atto di sindacato presentato - al riguardo - dall'interrogante, l'assessore Palma Costi ha evidenziato che con il detto provvedimento legislativo

in attuazione della disposizione legislativa sopra richiamata, la Giunta Regionale ha adottato la delibera n. 967 del 20 luglio 2015, recante: "Approvazione dell'Atto di coordinamento tecnico regionale per la definizione dei requisiti minimi di prestazione energetica degli edifici", nell'ambito della quale l'obbligo legislativo viene declinato in termini operativi (Allegato 2 - requisito D.6), richiamando la scadenza temporale prevista dalla legge regionale (31/12/2016); 

il termine di adempimento del predetto obbligo, già fissato sia dalla legge nazionale sia da quella regionale per il 30.12.2016, risulta prorogato dalle disposizioni di cui al decreto legge n. 244 del 30 dicembre 2016 (c.d. "Milleproroghe"), convertito con modificazioni dalla legge del 27 febbraio 2017, n. 19, al 30.06.2017; 

all'indomani dell'emanazione del decreto legge n. 244/2016 la Giunta Regionale si limitava a ricordare tramite i consueti canali informativi ( vedi - ad esempio - il comunicato http://energia.regione.emilia-romagna.it/notizie/2017/edifici-pubblici-a-energia-quasi-zero-da-1-gennaio-2017 ) che non veniva data applicazione alle disposizioni nazionali di cui al decreto legge n. 244/2016, cosiddetto "milleproroghe", relative al differimento dei termini di scadenza per l'obbligo di installazione di sistemi di contabilizzazione e di termoregolazione le singole unità immobiliari, nel caso di condomini con impianto termico centralizzato (punto D.6 dell'Allegato 2 della DGR 1715/2016), che rimane fissato al 31 dicembre 2016; 

essendo evidente, quindi, che la Regione ha mantenuto come termine perentorio - per gli adempimenti di cui sopra - il 31 dicembre 2016, quali documentati controlli siano stati effettuati per verificare il rispetto del detto termine, quante sanzioni (e per quale complessivo importo) siano state irrogate, se e quali siano stati, infine, i risultati significativi sotto il profilo energetico ed ambientale del mantenimento del termine del 31 dicembre 2016 in luogo di quello del 30.06.2017 fissato dalla normativa nazionale.

Tommaso Foti

RISPOSTA

Con riferimento alla interrogazione 4598 del 8 maggio 2017 in merito alla scadenza al 31/12/2016 dell'obbligo di installazione di sistemi di contabilizzazione e termoregolazione nelle singole unità immobiliari, nel caso di condomini dotati di impianto termico centralizzato, e richiamando altresì la risposta già fornita alla precedente interrogazione n. 4383 del 30 marzo 2017, si rappresenta quanto segue. 

1. Si è già detto che: 

a) la disposizione in questione è introdotta dall'articolo 9 "Misurazione" della Direttiva 2012/27/UE del 25 ottobre 2012 sull'efficienza energetica, recepita nel nostro Paese con il D.Lgs. 102/2014; 
b) in conseguenza dell'autonomia normativa regionale in materia, a seguito della emanazione della citata Direttive 2012/27/UE, il Titolo IV della Legge Regionale 26/2004 "Attuazione di Direttive Comunitarie" è stato oggetto di revisione operata con art. 4 L.R. 27 giugno 2014 n. 7: in particolare, con tale provvedimento è stata prevista la introduzione del Capo III "Attuazione della direttiva 2012/27/UE relativa all'efficienza energetica"; 
c) all'Art. 25 quaterdecies "Sistemi di misurazione" della Legge citata si prevede che "Entro il 31 dicembre 2016 nei condomini e negli edifici polifunzionali riforniti da una fonte di riscaldamento o raffreddamento centrale o da una rete di teleriscaldamento o da una fonte centrale che alimenta una pluralità di edifici, devono essere installati in ciascuna unità immobiliare sistemi individuali di termoregolazione e di contabilizzazione diretta o indiretta. L'atto di coordinamento tecnico di cui all'articolo 25 stabilisce le modalità di assolvimento di tale obbligo, tenendo conto di quanto previsto in materia dalla normativa nazionale"; 
d) in attuazione della disposizione legislativa sopra richiamata, la Giunta ha adottato la Delibera n. 967 del 20 luglio 2015 "Approvazione dell'Atto di coordinamento tecnico regionale per la definizione dei requisiti minimi di prestazione energetica per gli edifici", nell'ambito della quale l'obbligo legislativo viene declinato in termini operativi (Allegato 2 - requisito D.6), richiamando la scadenza temporale del 31 dicembre 2016 prevista dalla legge; 
e) è successivamente intervenuto in materia il decreto legge n. 244 del 30 dicembre 2016 (c.d."Milleproroghe"), convertito con modificazioni dalla legge n. 19 del 27 febbraio 2017, che ha prorogato la data di scadenza al 30 giugno 2017; 
f) non essendo intervenuta l'Assemblea Legislativa in merito a tale scadenza, con lo scopo di allineare le previsioni normative regionali con le nuove scadenze introdotte, il termine per adempiere l'obbligo di cui all'Art. 25 quaterdecies della Legge Regionale n. 26/2004 è rimasto fissato al 31 dicembre 2016, come ivi espressamente indicato; 
g) di tale situazione è stata data notizia tramite i consueti canali informativi (vedi ad esempio il comunicato http://energia.regione.emilia-romagna.it/notizie/2017/edifici- pubblici-a-energia-quasi-zero-da-1-gennaio-2017 ) ricordando che ai sensi di legge: Non sono applicate dunque le disposizioni nazionali di cui al decreto legge 244/2016 cosiddetto "milleproroghe", relative al differimento dei termini di scadenza per l'obbligo di installazione di sistemi di contabilizzazione e di termoregolazione le singole unità immobiliari, nel caso di condomini con impianto termico centralizzato (punto D.6 dell'Allegato 2 della DGR 1715/2016), che rimane fissato al 31 dicembre 2016. 

2. Per quanto riguarda i controlli effettuati per verificare il rispetto di detto termine, si sottolinea che: 

a) il comma 22 dell'art. 16 del D.Lgs. 102/2014 prevede che "le regioni e le provincie autonome di Trento e di Bolzano, nell'ambito delle attività di ispezione degli impianti termici di cui all'articolo 9 del decreto del Presidente della Repubblica 16 aprile 2013, n. 74, eseguono anche gli accertamenti e le ispezioni sull'osservanza delle disposizioni di cui ai commi 6, 7 e 8", relative all'obbligo di installazione dei sistemi di contabilizzazione e termoregolazione in questione; 
b) tale disposizione evidenzia dunque: i. la competenza regionale in materia di esercizio dei controlli sull'osservanza delle disposizioni in materia di installazione dei sistemi di contabilizzazione e termoregolazione; ii. che tale competenza deve essere esercitata nell'ambito delle attività di ispezione sugli impianti termici; 
c) in merito alle attività di ispezione degli impianti termici, l'art. 25-quater della citata Legge Regionale n. 26/2004 prevede che "in conformità alla normativa statale in materia di esercizio e manutenzione degli impianti termici di cui al decreto del Presidente della Repubblica 16 aprile 2013, n. 74 …., con regolamento regionale è istituito un sistema di verifica periodica degli impianti di cui alla lettera a), basato su attività di accertamento ed ispezione, al fine di garantire per gli impianti stessi un'adeguata efficienza energetica e la riduzione delle emissioni inquinanti, la conformità alle norme vigenti e il rispetto delle prescrizioni e degli obblighi stabiliti".

3. Il Regolamento di cui al citato art. 25-quater è stato adottato dalla Regione il 3 aprile 2017 con il n. 1 http://demetra.regione.emilia- romagna.it/al/articolo?urn=er:assemblealegislativa:regolamento:2017;1&dl_t=text/xml&dl_a =y&dl_id=11&pr=idx,0;artic,0;articparziale,1&anc=cap3 ed è entrato in vigore il 1° giugno 2017 

4. In base alle disposizioni in esso riportate all'art. 15, "è obbligatorio realizzare periodicamente un controllo di efficienza energetica sugli impianti termici di climatizzazione invernale di potenza termica utile nominale maggiore di 10 kW, sugli impianti di climatizzazione estiva di potenza termica utile nominale maggiore di 12 kW e sugli impianti centralizzati di produzione di ACS di qualunque potenza. Tale controllo riguarda: 

a) ……. 
d) la verifica della presenza e della funzionalità dei sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore per singola unità immobiliare, nei casi in cui la presenza di tali sistemi è obbligatoria in forza di legge." 

5. Il medesimo art. 15 del regolamento 1/2017 prevede che: "le operazioni di cui al comma 1 devono essere eseguite da ditte abilitate ai sensi del decreto del Ministero dello sviluppo economico n. 37 del 2008 per la specifica tipologia di impianto" e che "entro i successivi 30 giorni, la ditta di installazione o manutenzione che ha effettuato il controllo provvede a trasmettere alla Regione il Rapporto di Controllo di Efficienza Energetica nelle forme e con gli effetti della dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà". 

6. Ancora all'art. 15 del regolamento 1/2017 si prevede che "per gli impianti di climatizzazione invernale di potenza termica nominale compresa tra 10 kW e 100 kW, alimentati a gas, metano o gpl, e per gli impianti di climatizzazione estiva di potenza termica utile nominale compresa tra 12 kW e 100 kW l'accertamento del rapporto di controllo di efficienza energetica effettuato ai sensi e con le modalità di cui al presente articolo è di norma sostitutivo dell'ispezione". 

7. Ed infine, all'art. 18 del regolamento è inoltre previsto che "entro il 30 dicembre di ogni anno, l'Organismo di Accreditamento ed Ispezione definisce un programma delle ispezioni da effettuare nel corso dell'anno successivo sugli impianti termici registrati nel catasto regionale CRITER" e che "il primo programma viene predisposto entro il 31 dicembre 2017 con riferimento alle attività di controllo da realizzarsi nell'anno 2018". 

8. Ne consegue che, in risposta alla interrogazione presentata: 

a) dal 1° giugno 2017 è attivo il sistema di registrazione dei rapporti di controllo di efficienza energetica redatti dalle imprese di manutenzione a seguito dei relativi interventi sugli impianti. Su tali rapporti, rilasciati in forma di dichiarazione sostitutiva di atto notorio, le imprese di manutenzione sono tenute a segnalare la avvenuta installazione – quando previsto dalla legge – dei sistemi di termoregolazione e di contabilizzazione. Le attività di accertamento svolte su di essi (a tutti gli effetti sostitutive delle ispezioni sugli impianti medesimi) non hanno finora evidenziato casi di mancato assolvimento degli obblighi previsti dalla normativa regionale: nessuna sanzione è stata pertanto finora irrogata; 

b) dal 1° gennaio 2018, alle attività di accertamento sui RTCEE registrati dalle imprese di manutenzione, si aggiungeranno anche le attività di ispezione;

c) da studi e rilevazioni compiute da ENEA con la collaborazione di ACER Reggio Emilia si è evidenziato che l'adozione di sistemi di termoregolazione e contabilizzazione per singola unità immobiliare, in impianti condominiali centralizzati, comporta un risparmio medio di oltre il 30% di energia consumata http://www.enea.it/it/comunicare-la- ricerca/events/enea-acer_13apr16/Programma_ENEAACER_13apr16.pdf .

Palma Costi



08/05/2017

facebbok

Rassegna Stampa

Tommaso Foti TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl