Navigando il sito tommasofoti.com, accetti il modo in cui utilizzamo i cookies per migliorare la tua esperienza.
OK

Regione

Termoregolazione condomini e sanzioni comminate; quale impatto ha avuto mantenere la scadenza per adeguarsi alla legge al 31 dicembre 2016?

Numero: 4598
Soggetto: Assemblea

Per sapere, premesso che: - 

il decreto legislativo n. 102 del 4 luglio 2014, così come modificato ed integrato dal decreto legislativo n. 141 del 18 luglio 2016, prevede l'obbligo nei condominii di verificare se sussista l'obbligo di introdurre sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore e, in caso affermativo, di installazione dei suddetti sistemi; 

in ragione della emanazione delle nuove Direttive Comunitarie in materia di energia, tra cui la citata 2012/27/UE, il Titolo IV della Legge Regionale n. 26/2004 "Attuazione di Direttive Comunitarie" è stato oggetto di profonda revisione, come attesta l'articolo 4 della Legge Regionale 27 giugno 2014, n. 7. 

in risposta ad un atto di sindacato presentato - al riguardo - dall'interrogante, l'assessore Palma Costi ha evidenziato che con il detto provvedimento legislativo

in attuazione della disposizione legislativa sopra richiamata, la Giunta Regionale ha adottato la delibera n. 967 del 20 luglio 2015, recante: "Approvazione dell'Atto di coordinamento tecnico regionale per la definizione dei requisiti minimi di prestazione energetica degli edifici", nell'ambito della quale l'obbligo legislativo viene declinato in termini operativi (Allegato 2 - requisito D.6), richiamando la scadenza temporale prevista dalla legge regionale (31/12/2016); 

il termine di adempimento del predetto obbligo, già fissato sia dalla legge nazionale sia da quella regionale per il 30.12.2016, risulta prorogato dalle disposizioni di cui al decreto legge n. 244 del 30 dicembre 2016 (c.d. "Milleproroghe"), convertito con modificazioni dalla legge del 27 febbraio 2017, n. 19, al 30.06.2017; 

all'indomani dell'emanazione del decreto legge n. 244/2016 la Giunta Regionale si limitava a ricordare tramite i consueti canali informativi ( vedi - ad esempio - il comunicato http://energia.regione.emilia-romagna.it/notizie/2017/edifici-pubblici-a-energia-quasi-zero-da-1-gennaio-2017 ) che non veniva data applicazione alle disposizioni nazionali di cui al decreto legge n. 244/2016, cosiddetto "milleproroghe", relative al differimento dei termini di scadenza per l'obbligo di installazione di sistemi di contabilizzazione e di termoregolazione le singole unità immobiliari, nel caso di condomini con impianto termico centralizzato (punto D.6 dell'Allegato 2 della DGR 1715/2016), che rimane fissato al 31 dicembre 2016; 

essendo evidente, quindi, che la Regione ha mantenuto come termine perentorio - per gli adempimenti di cui sopra - il 31 dicembre 2016, quali documentati controlli siano stati effettuati per verificare il rispetto del detto termine, quante sanzioni (e per quale complessivo importo) siano state irrogate, se e quali siano stati, infine, i risultati significativi sotto il profilo energetico ed ambientale del mantenimento del termine del 31 dicembre 2016 in luogo di quello del 30.06.2017 fissato dalla normativa nazionale.

Tommaso Foti


08/05/2017

facebbok

Rassegna Stampa

Tommaso Foti TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl