Navigando il sito tommasofoti.com, accetti il modo in cui utilizzamo i cookies per migliorare la tua esperienza.
OK

Regione

Trenitalia, dal 2007 algoritmo per calcolo dei prezzi degli abbonamenti sbagliato; Foti: 'risarcire gli utenti'

Numero: 4137
Soggetto: Assemblea

L'Assemblea Legislativa dell'Emilia-Romagna 
premesso che: 

oltre ad ampio clamore mediatico, ha suscitato la legittima protesta degli utenti la notizia riguardante il prezzo improprio preteso fino ad oggi da Trenitalia per gli abbonamenti ai treni sovraregionali, e ciò in ragione dell'algoritmo di calcolo impiegato dal 2007 che ha portato il prezzo stesso ad essere superiore anche del 33% rispetto a quello da applicare; 

in verità, sia gli utenti del servizio in questione sia diverse Regioni hanno, in questi anni, richiesto una diminuzione del prezzo preteso per i detti abbonamenti; 

l'entità del prezzo indebitamente preteso appare trovare possibilità di pieno rimborso nelle poste del bilancio di Trenitalia: si tratta, infatti, di restituire quanto indebitamente preteso a circa 7.000 utenti sul territorio nazionale, per un importo complessivo di alcuni milioni di euro; 

la questione sarà nei prossimi giorni all'esame della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome. Il percorso di ridefinizione delle tariffe secondo Trenitalia spetterebbe infatti, innanzitutto, alle Regioni che dovranno farsi carico dell'onere economico derivante dalla differenza tra l'applicazione delle tariffe "corrette" e quelle determinate per il mantenimento dei contratti di servizio in essere; 

impegna 

il Presidente della Giunta Regionale a volere prospettare in sede di Conferenza Stato-Regioni modalità operative celeri per risolvere la vicenda che qui interessa a vantaggio degli utenti, e ciò sia mediante la compensazione a quest'ultimi delle somme arbitrariamente pretese da Trenitalia, sia attraverso il rimborso delle stesse nel caso in cui gli utenti che hanno sostenuto i predetti maggiori oneri non siano più fruitori del servizio in questione.

Tommaso Foti


21/02/2017

facebbok

Rassegna Stampa

Tommaso Foti TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl