Regione (Archivio)

Istituto Parri ER: la Regione si faccia garante dell'imparzialita' delle iniziative promosse

Data: 01/03/2016
Numero: 2269
Soggetto: Assemblea

Ordine del Giorno all'oggetto assembleare 1887  
L'Assemblea legislativa

Premesso che  

il progetto di legge regionale d'iniziativa della Giunta, oggetto 1887, recante: "Memoria del Novecento - Promozione e sostegno alle attività di valorizzazione della storia del Novecento in Emilia-Romagna" ora in discussione, assegna all'Istituto per la Storia del  novecento Parri Emilia-Romagna il ruolo, fondamentale per le finalità di questo provvedimento legislativo, di coordinamento della rete degli istituti storici regionali. 

Ricordata l'equivoca vicenda, già rilevata durante la seduta della - Commissione assembleare parità del 10 febbraio u.s. per cui, sul sito internet dell'Istituto Parri ER, principale organo di informazione sulla sua attività, non era presente alcun riferimento al Giorno del Ricordo, festività riconosciuta a livello nazionale e che si celebra tutti gli anni in quello stesso giorno. 

Verificato che successivamente, sullo stesso sito internet, è apparsa la comunicazione di un evento legato alla celebrazione del Giorno del Ricordo, l'inaugurazione della mostra fotografica "Il confine più lungo. Affermazione e crisi dell'italianità adriatica", tenutasi a Bologna il 17 febbraio u.s. 

Considerato che chi esercita un ruolo di coordinamento delle attività degli istituti storici¬∑ regionali finalizzate, per quanto concerne questo progetto di legge, alla creazione di una memoria collettiva e di un'identità comune, deve necessariamente avere un ruolo attivo e super partes rispetto a tutte le celebrazioni riconosciute da leggi nazionali e regionali ed alle iniziative di promozione e di valorizzazione di eventi storici di rilievo secondo quanto disposto dalle stesse leggi, per cui la sopra ricordata omissione fatta dall'Istituto Parri ER è da considerarsi grave pur se rettificata a posteriori, e suscita legittimi dubbi rispetto all'imparzialità dell'istituto stesso nello svolgere la sua attività. 

IMPEGNA LA GIUNTA REGIONALE A 

monitorare con la massima attenzione che l'attività dell'Istituto Parri ER sia attiva e imparziale rispetto a tutte le iniziative degne di rilievo per la memoria collettiva secondo i principi della presente legge in approvazione e delle leggi nazionali e regionali precedenti e successive e, in caso di omissioni o altre attività non adeguate, essere pronta a rivederne il ruolo ed a revocargli qualsiasi tipo di sostegno finanziario regionale.

Ordine del giorno co-firmato

facebbok

Rassegna Stampa

TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl