Rassegna Stampa

Liste ufficiali, 14 candidati piacentini ma in pochi hanno possibilità di farcela

Data: 23/08/2022

Sono dieci donne e quattro uomini I favoriti: Foti (FdI) in tre collegi, Murelli (Lega) in due, De Micheli (Pd) capolista

Il gong è suonato ieri sera alle 20 con le liste dei candidati depositate da partiti e coalizioni nelle varie Corti d'Appello e tribunali. Da una prima verifica, passibile di sorprese dell'ultimo minuto, sono 14 i piacentini che correranno alle elezioni del prossimo 25 settembre: per il centrodestra Tommaso Foti di Fratelli d'Italia, Elena Murelli della Lega, Gianluca Argellati, Isabella Martini e Paola Pizzelli di Forza Italia, Luciana Meles di Noi moderati (la quarta gamba della coalizione); per il centrosinistra (Pd, Articolo Uno, Sinistra Italiana, +Europa, Europa Verde) Paola De Micheli e Beatrice Ghetti del Pd; per il Movimento 5 stelle Carmine De Falco, ex sindaco di Caminata (ultimo primo cittadino del paese prima della fusione in Alta Val Tidone); per Azione-Italia Viva Sabrina De Canio e Alessandro Sbalbi; per Unione Popolare Elena Maria Anelli e Maria Grazia Cristalli; Giulia Deviletti per Sinistra Italiana. In tutto dieci donne e quattro uomini. Tre - Foti, De Micheli e Murelli - i favoriti. Ecco dove saranno schierati

Uninominale Camera 
Nel collegio uninominale per la Camera (che a livello territoriale comprende la provincia di Piacenza più alcuni Comuni del Parmense) si sfideranno cinque concittadini: Foti di Fratelli d'Italia che rappresenta la coalizione del centrodestra, la dem Ghetti per il centrosinistra, il pentastellato De Falco, De Canio per Azione-Italia Viva e Anelli per Unione Popolare.

Uninominale Senato 
Nel collegio uninominale del Senato, (oltre alle province di Piacenza e Parma comprende una parte di quella di Reggio) dove i sondaggi danno per favorito il centrodestra, il centrodestra ha scelto Murelli. L'esponente del Carroccio sfiderà, tra gli altri, Sbalbi di Azione-Italia Viva. Oltre ai collegi uninominali in cui viene eletto il candidato che prende più voti, ci sono i due plurinominali: per la Camera (province di Piacenza, Parma e Reggio) e per il Senato (include anche il Modenese e due Comuni del Bolognese), dove l'elezione avviene con sistema proporzionale in rapporto ai voti ottenuti da ciascun partito. I candidati sono inseriti in cosiddetti "listini" da quattro esponenti ciascuno, l'elezione scatta in base all'ordine progressivo.

Plurinominale Camera 
Paola De Micheli sarà la capolista del Pd così come Foti lo sarà per FdI (è anche capolista nel collegio della Romagna). Per Forza Italia il sindaco di Vigolzone Argellati sarà terzo nel listino, mentre Martina quarta; De Falco sarà terzo nel listino dei 5 Stelle mentre Cristalli è il secondo nome nel listino di Unione Popolare. Nel listino di Noi Moderati c'è Meles, terza, e per concludere Deviletti per Sinistra Italiana Plurinominale Senato La Lega ha inserito sempre Murelli anche nel listino al secondo posto. Per Forza Italia correrà invece Pizzelli al quarto posto.

L'ufficialità 
I magistrati nominati dai presidenti di Corte di Appello e tribunali avranno tempo oggi e domani per dare il nulla osta definitivo alle can- didature al nuovo Parlamento, verificandone la regolarità. A partire dal collegamento ad uno dei simboli ammessi affisi lo scorso fine settimana al Viminale, all'immacolatezza del certificato penale del casellario giudiziale e soprattutto, laddove dovuto, alla autenticità e completezza delle sottoscrizioni raccolte a favore della candidatura. I magistrati potranno chiedere ai candidati integrazioni, modifiche, chiarimenti prima di decretare il loro verdetto. Che evenutali esclusi potranno contestare nella giornata di giovedì, ricevendo risposta definitiva dall'Ufficio dei magistrati in poche ore. Perchè tutte le candidature deve essere necessariamente e definitivamente definite per venerdì 26 agosto: 30esimo giorno prima delle elezioni delle elezioni e per tanto, legge elettorale alla mano. E dunque secondo la legge giornata di apertura ufficiale della campagna elettorale 2022 e di entrata in vigore delle relative regole di comportamento e di informazione

I big a Piacenza Intanto sono pronti ad arrivare a Piacenza i primi big: il leader della Lega Matteo Salvini ha annunciato che sarà in città il 31 agosto

Libertà

facebbok

Rassegna Stampa

TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl