Navigando il sito tommasofoti.com, accetti il modo in cui utilizzamo i cookies per migliorare la tua esperienza.
OK

Rassegna Stampa

SANITA'. FASCICOLO WEB, REGIONE AMMETTE: OSTACOLI DA SUPERARE


OK IN AULA A RISOLUZIONI PD-M5S: FAVORIRE PIÙ AMPIA DIFFUSIONE. 
Sono ancora tanti gli ostacoli alla diffusione del Fascicolo sanitario elettronico in Emilia-Romagna. Intoppi che la Regione deve superare, per "favorire la piu' ampia adozione" della cartella sanitaria su web da parte dei cittadini. A chiederlo sono due risoluzioni di Pd e M5s, approvate oggi all'unanimita' in Assemblea legislativa, che impegnano la Giunta Bonaccini in questo senso. Prima di tutto, chiedono ad esempio i 5 stelle, occorre "potenziare gli sportelli dedicati all'attivazione del Fascicolo sanitario elettronico" e "superare la modalita' di rilascio" delle credenziali che prevede la presenza fisica dell'interessato. Allo stesso tempo, segnala invece il Pd, serve "rafforzare la strategia comunicativa nei confronti dei cittadini" per la diffusione dell'Fse in Emilia-Romagna e insistere col ministero della Salute "per l'interoperabilita' del fascicolo elettronico" a livello nazionale. La sanita' digitale e' ormai "un elemento imprescindibile per migliorare qualita' e tempestivita' delle prestazioni- afferma la dem Luciana Serri- abilitare nuove modalita' di accesso ai servizi e consentire razionalizzazioni importanti". Anche per questo, aggiunge Giuseppe Paruolo del Pd, "nella discussione sul riordino delle societa' partecipate sara' essenziale centrare sulla sanita' digitale le mission da indicare". Per Giulia Gibertoni dell'M5s, la Regione ha "il merito di aver intrapreso una linea di innovazione, ma ci sono alcuni ostacoli da migliorare". Critico Tommaso Foti di Fratelli d'Italia.

(San/ Dire)


12/04/2017

facebbok

Rassegna Stampa

Tommaso Foti TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl