Camera

Area ex Pertite; i militari indichino dove realizzare la pista di prova per i carri armati

Data: 03/05/2022
Numero: 5-08015 / Interrogazione a risposta immediata in commissione
Soggetto: Commissione IV - Difesa
Data Risposta: -

Per sapere – premesso che: 

la Pertite è un sito militare piacentino oggi in disuso, recante un'estensione pari a 270.000 metri quadrati, inglobato ed integrato nell'attuale tessuto urbano, a circa 600 metri dalle mura rinascimentali, di cui la città di Piacenza ha chiesto di poter disporre, al fine di destinarlo a parco pubblico; 

tale richiesta trova conferma non solo negli atti amministrativi assunti dal comune (sia con la sua destinazione urbanistica ad area verde, sia con la citata richiesta presentata al Ministero competente, in ragione delle norme sul federalismo demaniale), ma anche in altri atti di carattere simbolico, fortemente significativi, che hanno visto ampia partecipazione, nel giugno 2010, di oltre tremila cittadini, i quali si radunarono per significare il desiderio di vedere l'area in questione trasformata in un parco urbano; 

alla suindicata manifestazione seguì, nel giugno dell'anno successivo, una consultazione popolare alla quale oltre trentamila piacentini risposero affermativamente alla proposta di trasformazione dell'area in questione in un parco –: 

se sia a conoscenza dei fatti sopraesposti e quali iniziative intenda assumere al fine di dar corso alla suindicata richiesta, con il trasferimento dell'area in questione – in proprietà o in concessione gratuita – al comune di Piacenza, affinché quest'ultimo realizzi, oltre al citato Parco urbano, nell'area individuata dall'autorità militare, la pista per la prova carri in conformità al progetto esecutivo fornito al comune dall'autorità militare.

Interrogazione sottoscritta dai parlamentari: Deidda, Foti e Giovanni Russo.

DIBATTITO IN COMMISSIONE

Tommaso FOTI (FDI), in qualità di cofirmatario, illustra l'interrogazione evidenziando che da tempo la comunità e gli enti locali della città di Piacenza hanno manifestato forte interesse per il trasferimento del comprensorio denominato « ex Pertite ».

Il sottosegretario Giorgio MULÈ risponde all'interrogazione in titolo nei termini riportati di seguito.

Il comprensorio « ex Pertite » è un'area di circa 28 ettari nelle disponibilità del Polo di Mantenimento Nord di Piacenza, utilizzata essenzialmente come pista « prova carri » e per la custodia di materiali peculiari. Il Comune di Piacenza, in data 11 gennaio 2019, ha manifestato il proprio interesse all'acquisizione della « ex PERTITE », facendo seguito ad una precedente richiesta del 2016 nell'ambito del cosiddetto « federalismo demaniale », al fine di trasformare l'intero comprensorio in un parco pubblico. In merito, tenuto conto che nel sedime in oggetto è presente una pista di prova dove viene controllata l'efficienza meccanica dei mezzi corazzati sottoposti a manutenzione presso il Polo di Mantenimento Pesante Nord, nel corso di una specifica riunione tra la Difesa ed il Comune di Piacenza, tenuta il 23 febbraio 2021, sono state evidenziate le problematiche connesse alla necessità di prevedere la riallocazione delle citate funzioni militari – atteso che il cosiddetto « federalismo demaniale » consentiva il trasferimento di beni liberi da funzioni militari e quindi non più utili per le finalità di istituto – prospettando, in alternativa, la possibilità di procedere con una permuta beni per lavori (trasferimento dell'area a fronte della realizzazione di una nuova pista prova carri). Successivamente, in data 6 luglio 2021, il Comune di Piacenza ha chiesto all'Agenzia del Demanio aggiornamenti circa l'istanza di acquisizione della « ex PERTITE » ai sensi del cosiddetto « federalismo demaniale », proponendo contestualmente di valutare la possibilità di trasferire l'immobile per lotti, con l'acquisizione di un primo lotto, nel breve termine, da destinare a parco urbano. A seguito degli approfondimenti condotti ambito Dicastero con le competenti articolazioni operative, è emerso che la soluzione proposta non poteva essere attuata per motivi di sicurezza, in relazione al potenziale rischio per i futuri utenti del parco dovuto alla eccessiva vicinanza dello stesso alla pista prova carri. In tale quadro, ferma restando la disponibilità di questo Dicastero a dismettere il comprensorio « ex PERTITE » nella sua interezza, sono state condotte ulteriori interlocuzioni con la prefata Municipalità e l'Agenzia del Demanio, che hanno portato alla stesura di una prima bozza di Protocollo d'intesa, in fase di perfezionamento e valutazione dei presupposti necessari alla possibile attuazione della permuta in argomento.

Tommaso FOTI (FDI) ringrazia il rappresentante del Governo per la risposta che, tuttavia, fornisce informazioni su fatti e situazioni già note. Sottolinea come il vero nodo della questione risieda nell'individuazione di un luogo alternativo dove realizzare una nuova pista carri dei mezzi corazzati dell'Esercito e sollecita il dicastero della Difesa ad attivarsi per conseguire tale obiettivo, rendendo così possibile liberare l'area in questione a beneficio dell'intera città di Piacenza.

facebbok

Rassegna Stampa

TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl