Navigando il sito tommasofoti.com, accetti il modo in cui utilizzamo i cookies per migliorare la tua esperienza.
OK

Regione

Asp di Piacenza, logiche assunzionali del personale infermieristico; nessuna garanzia di continuita', scelte che danneggiano tanto il personale quanto il servizio

Numero: 5811
Soggetto: Assemblea

Per sapere, premesso che: - 

al personale infermieristico che presta servizio all'Azienda Servizi alla Persona Città di Piacenza, segnatamente al Pensionato e Casa Protetta Vittorio Emanuele II, assunto da una agenzia interinale a tempo indeterminato, è stato chiesto di dimettersi perché a fare data dall'1 gennaio 2018 lo stesso, per proseguire nell'attività, dovrà aprire la partita IVA; 

risulta all'interrogante che, al predetto personale, è stato più volte modificato il rapporto di lavoro: prima titolare di incarico con partita Iva, poi trasferito ad una cooperativa, quindi licenziato ed assunto dall'agenzia interinale ed ora nuovamente titolare di incarico con partita IVA. Insomma, un vero supplizio; 

sfuggono le ragioni per le quali si siano posti in essere detti cambiamenti inerenti i rapporti di lavoro, causa di comprensibili preoccupazioni per il personale interessato, che - come noto - svolge una mansione delicata ed importante all'interno della struttura in questione; 

nei fatti la situazione che nel tempo si è venuta a creare rischia di riverberarsi sulla qualità del servizio offerto, tenuto conto che non è piacevole per nessuno non avere di fronte mai una prospettiva certa rapporto di lavoro, soprattutto quando per svolgere lo stesso occorre avere frequentato un percorso di studio impegnativo; 

se i fatti siano noti alla Giunta e se intenda richiedere all'Azienda Servizi alla Persona Città di Piacenza di volere effettuare le dovute verifiche al riguardo, indicando successivamente le ragioni - se vi sono - che determinano la situazione sopra descritta.

Tommaso Foti


15/12/2017

facebbok

Rassegna Stampa

Tommaso Foti TommasoFoti
powered by Blacklemon Srl